×

Terremoto.Castelsantangelo sul Nera.Ci hanno dimenticato

Condividi su Facebook

Terremoto.Castelsantangelo sul Nera.Ci hanno dimenticato
Castelsantangelo sul Nera é un piccolo paese vicino Visso, in provincia di Macerata. Fino a pochi mesi fa nessuno ne conosceva l’esistenza,dal 26 Ottobre é diventato il centro dell’apocalissi. Epicentro di quasi tutte le scosse di terremoto dal 26 ottobre ad oggi Castelsantangelo sul Nera è un paese fantasma.

É al buio, in tutti i sensi. Il silenzio regna sovrano, un silenzio che fa paura.

Dopo l’interesse mediatico che il terremoto del centro Italia ha creato nei scorsi mesi, oggi di Castelsantangelo sul Nera e di tutti i piccoli paesi delle zone limitrofe non se ne parla più.

Le informazioni che arrivano sono davvero poche e il paese é ancora quasi completamente zona rossa. Nessuno può entrare se non accompagnati dai vigili del fuoco.

A Castelsantangelo sul Nera é tutto fermo. Ancora nessuno sa dove potrà andare a vivere, non si conosce lo stato di quasi nessuna delle case e le attività sono completamente ferme. Solo la Nerea,stabilimento d’acqua all’ingresso del paese, ha fortunatamente potuto ricominciare a lavorare.

Il rischio grosso é che, quei pochi residenti e commercianti della zona, non sapendo che ne sarà della loro vita e del loro futuro,si riversino in altri luoghi, allontanandosi dal proprio paese, come già sta facendo qualcuno, facendolo morire completamente.

Questa purtroppo, passando i giorni, non é più solamente un ipotesi.

Il centro storico é inagibile, il cimitero é in parte crollato, il fiume Nera ha invaso le strade.

La situazione che appare ai nostri occhi é veramente devastante. Fa paura.

Non si può lasciar morire nessuno di questi paesi. Le frazioni non esistono quasi più. Un enorme cumulo di macerie ovunque.

Alcuni abitanti, pochi, sono rimasti in zona per gli animali, per tenere d’occhio quel poco che gli è rimasto, gli altri si sono allontanati ma nessuno in situazioni stabili.

Appello

Castelluccio di Norcia, famoso per le sue lenticchie, Rapegna, Visso, Ussita, Macchie,Gualdo, Pievetorina, Macchie e i tantissimi piccoli borghi,una volta bellissimi, oggi quasi completamente distrutti vogliono tornare a vivere. Non dimentichiamoli.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.