×

Terremoto di magnitudo 3.6 a Caulonia: la terra trema in Calabria

Una scossa di terremoto di magnitudo 3.6 è stata registrata nel comune di Caulonia, in provincia di Reggio Calabria, in Calabria.

Terremoto Caulonia

Una scossa di terremoto di magnitudo 3.6 è stata registrata nel comune di Caulonia, in Calabria, alle 18:34:24 ora locale. Il sisma ha avuto una profondità corrispondente a 11 chilometri.

Terremoto di magnitudo 3.6 a Caulonia: la terra trema in Calabria

Nel tardo pomeriggio di martedì 14 giugno, alle 16:34:24 UTC, corrispondenti alle 18:34:24 ora italiana, l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (INGV) ha rilevato una scossa di magnitudo 3.6 nel comune di Caulonia. Il fenomeno sismico ha avuto un epicentro localizzato a 6 chilometri a ovest dalla città situata in provincia di Reggio Calabria, in Calabria.

L’ipocentro, invece, ha avuto una profondità corrispondente a 11 chilometri.

Per quanto riguarda le coordinate geografiche del sisma registrato, sono state indicate una latitudine pari a 38.3980 e una longitudine pari a 16.3490.

Luoghi in cui è stato avvertito il terremoto a Caulonia

Il terremoto di magnitudo 3.6, avvenuto a Caulonia in Calabria, è stato individuato dalla Sala Sismica INGV-Roma che ha indicato quali sono stati i luoghi in cui la scossa potrebbe essere stata avvertita.

Nello specifico, i comuni che si trovavano nel raggio di 20 chilometri dell’epicentro del sisma e che hanno avvertito la scossa sono Caulonia (RC) a 6 chilometri di distanza; San Giovanni di Gerace (RC), a 7 chilometri di distanza; Martone (RC), a 7 chilometri di distanza; Gioiosa Ionica (RC), a 8 chilometri di distanza; Grotteria (RC), a 8 chilometri di distanza; Nardodipace (VV), a 9 chilometri di distanza; Placanica (RC 9), a chilometri di distanza; Roccella Ionica(RC), a 9 chilometri di distanza; Mammola (RC), a 10 chilometri di distanza; Fabrizia (VV), a 10 chilometri di distanza; Marina di Gioiosa Ionica (RC), a 11 chilometri di distanza; Stignano (RC), a 11 chilometri di distanza; Riace (RC), a 12 chilometri di distanza; Camini (RC), a 12 chilometri di distanza; Pazzano (RC), a 13 chilometri di distanza; Mongiana (VV), a 13 chilometri di distanza; Bivongi (RC), a 13 chilometri di distanza; Stilo (RC), a 14 chilometri di distanza; Siderno (RC), a 15 chilometri di distanza; Agnana Calabra (RC), a 15 chilometri di distanza; Canolo (RC), a 16 chilometri di distanza; Giffone (RC), a 18 chilometri di distanza; Gerace (RC), a 18 chilometri di distanza; Guardavalle (CZ), a 18 chilometri di distanza; Monasterace (RC), a 19 chilometri di distanza; Locri (RC), a 19 chilometri di distanza; Serra San Bruno (VV), a 20 chilometri di distanza.

Per quanto riguarda le città più vicine con almeno 5.000 abitanti situate in un raggio di 100 chilometri dall’epicentro, invece, il fenomeno sismico è stato localizzato a 61 km a sud ovest di Catanzaro; a 64 km a sud di Lamezia Terme; a 69 km a est di Reggio di Calabria; a 73 km a est di Messina; e a 100 km a sud di Cosenza.

Segnalazioni su Twitter

Il terremoto di magnitudo 3.6 che ha avuto epicentro a Caulonia meridionale è stato avvertito in svariate aree situate in prossimità del fenomeno.

Poco dopo il sisma, infatti, molti utenti si sono riversati su Twitter e hanno portato l’hashtag #terremoto in tendenza.

Contents.media
Ultima ora