×

Terremoto in Croazia di magnitudo 4.3 con epicentro a Petrinja

Una nuova scossa di magnitudo 4.3 ha colpito la Croazia. L'epicentro è a Petrinja, dove nel dicembre 2020 un altro terremoto ha devastato il Paese.

terremoto Croazia

Un altro terremoto ha colpito la Croazia: l’Istituto sismologico croato ha registrato una scossa di magnitudo 4.3 con epicentro nei pressi di Petrinja, a circa 60 km a sud di Zagabria, dove nel dicembre 2020 un altro terremoto di maggiore intensità aveva devastato il Paese.

Questa volta, fortunatamente, non si segnalano danni a persone o cose.

Terremoto di magnitudo 4.3 in Croazia

I terremoti non sono rari in Croazia, determinati in particolare dall’avanzata della placca africana verso la placca eurasiatica. Come spiegato a Linkiesta dal direttore del Dipartimento di Geofisica della Facoltà di Scienze dell’Università di Zagabria, l’intera area balcanica della micropiastra Adriatica, “situata tra i suoi due grandi vicini”. In particolare, “sotto la pressione della placca africana, ruota verso nord da decine di milioni di anni.

La principale zona di contatto va dall’Albania a sud-est fino alla croata Banovina a nord-ovest, dove si dirama bruscamente a nord-est, verso i Carpazi occidentali”. Ne deriva un elevato rischio sismico nell’intera area adriatica e in momenti e tempi diversi alcune regioni dell’entroterra possono essere attive. “Purtroppo la struttura tettonica del sottosuolo non è facilmente riproducibile e non è possibile prevedere come e dove verrà rilasciata l’energia accumulata, fenomeno che fa tremare lo strato terrestre”, precisa l’esperto.

La maggior predisposizione territoriale incrementa il rischio di terremoti, che non sono rari nei Balcani. Lo conferma la nuova scossa registrata in Croazia nella notte tra lunedì 16 e martedì 17 agosto 2021.

Il nuovo terremoto registrato in Croazia ha magnitudo 4.3 e l’epicentro a Petrinja. La città si trova nei pressi dell’epicentro del sisma di magnitudo 6.4 che nel dicembre 2020 aveva causato sette morti e decine di feriti, per un totale di danni pari a circa cinque miliardi di euro.

Solo poche ore dopo, alle 6.40 ora locale di martedì 17 agosto, è stata segnalata una nuova scossa di magnitudo 3.3.

Terremoto in Croazia, il bilancio

Stando a quanto riferito dai media locali, il terremoto è stato percepito fino a Zagabria senza causare danni né feriti.

Solo tanto spavento per gli abitanti della zona, ma fortunatamente la scossa non ha causato nuovi disagi.

Terremoto in Croazia, il ricordo del dicembre 2020

Resta terribilmente impresso quanto successo alle 12.20 del 28 dicembre 2020. Il terremoto aveva magnitudo 6.4. L’epicentro era a 44 km a sud-est di Zagabria, a una profondità di 10 km.

Molti i danni Petrinja, città con 25mila abitanti. Il centro cittadino è andato distrutto, con edifici crollati, vittime e feriti.

Contents.media
Ultima ora