Terremoto nord Italia: scossa M 3.0 distintamente avvertita
Terremoto Nord Italia: scossa M 3.0 distintamente avvertita
Cronaca

Terremoto Nord Italia: scossa M 3.0 distintamente avvertita

sismografo

Un terremoto di magnitudo 3.0 è stato registrato oggi nel nord Italia, sisma in Piemonte avvertito dalla popolazione

Momenti di preoccupazione in Piemonte per una scossa di terremoto distintamente avvertita avvenuta poco prima della mezzanotte. Un sisma di magnitudo 3.0, secondo quanto riportato da Ingv rivedendo la magnitudo iniziale di 3.3 gradi della scala Richter, che ha avuto il suo epicentro a circa quattro chilometri di distanza dal comune di Caramagna Piemonte, nella provincia di Cuneo, a sud di Torino. Il movimento tellurico è stato, come poco sopra segnalato, avvertito da molte persone, come è possibile rilevare sui social attraverso l’hashtag #terremoto. C’è chi parla di un tonfo sordo e chi segnala di un aver avvertito un lieve movimento, dunque possiamo confermare che la scossa sia stata di media intensità, tale da essere sentita dalla popolazione.

L’ipocentro del sisma, avvenuto alle 23.30, è stato però particolarmente profondo, localizzato a circa 42 km. I comuni prossimi alll’area epicentrale sono tutti nella provincia di Cuneo: Caramagna Piemonte, racconigi, Cavallerleone, Sommariva del Bosco, Cavallermaggiore, Sanfrè, Ceresole Alba, Murello, tutti a meno di dieci chilometri dall’epicentro.

Si attendono ulteriori aggiornamenti.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Daniele Orlandi
Daniele Orlandi 6063 Articoli
Ama osservare, carpire ogni sfumatura, cogliere l'attimo e raccontare il tutto sulla carta stampata e sul web. Nato a Milano, dopo la laurea in Comunicazione Digitale ha intrapreso l'attività giornalistica sul campo pubblicando interviste, inchieste e approfondimenti su testate cartacee ed online. L'altra passione insieme alla scrittura? la musica. Dal 2011 collabora con Notizie.it di cui, dal 2018, è direttore responsabile.