×

Terza dose, circolare del Ministero della Salute: “Aumento diffusione del virus, dose booster a 40-59enni”

Il Ministero della Salute ha diramato una circolare volta ad aggiornare le regole relative alla somministrazione della terza dose di vaccino.

ministero della salute

Il Ministero della Salute ha diramato una circolare con la quale ha aggiornato le indicazioni relative alla somministrazione della dose booster nell’ambito della campagna vaccinale organizzata in Italia per contrastare la diffusione del coronavirus.

Terza dose, circolare del Ministero della Salute: il documento aggiornato

Nella giornata di giovedì 11 novembre, è stata pubblicata una nuova circolare del Ministero della Salute volta a fornire nuove e aggiornate indicazioni rispetto alla somministrazione della dose booster del vaccino anti-Covid alla fascia d’età 40-59 anni. A questo proposito, il ministro della Salute Roberto Speranza ha annunciato che l’inoculazione della terza dose ai 40-59enni sarà possibile a partire dal 1° dicembre 2021, sempre nel caso in cui siano trascorsi almeno 6 mesi dal completamento del ciclo vaccinale primario.

Terza dose, circolare del Ministero della Salute: “Aumento contagi, dose booster a 40-59enni”

Secondo quanto riferito con la circolare, la decisione di partire con la somministrazione della dose booster ai 40-59enni è stata presa “in considerazione dell’aumentata circolazione del virus SARS-CoV-2, che ha determinato un incremento dell’incidenza di nuove infezioni”.

Inoltre, è stato precisato che l’estensione della terza dose alla suddetta fascia di età è prevista “ferma restando la priorità della vaccinazione dei soggetti ancora in attesa di iniziare/completare il ciclo vaccinale primario, nonché della somministrazione della dose booster (di richiamo) alle categorie per cui è già raccomandata”.

Circolare del Ministero della Salute: “Priorità a soggetti in attesa per ciclo primario e dose booster”

In particolare, soffermandosi sulle categorie per le quali l’inoculazione della terza dose risulta prioritaria rispetto ai 40-59enni, la circolare redatta e diffusa dal Ministero della Salute rimarca quanto segue: “Assoluta priorità di mettere in massima protezione i soggetti ancora in attesa di iniziare o completare il ciclo vaccinale primario, in particolare per quanto riguarda le categorie più vulnerabili a forme gravi di Covid-19 per età o elevata fragilità”.

Infine, nel documento, viene ribadita la raccomandazione a “procedere speditamente alla somministrazione della dose booster a tutti i soggetti per i quali la stessa è già stata precedentemente raccomandata”.

Contents.media
Ultima ora