×

Tesla denunciata per razzismo: dipendenti neri nel reparto “piantagione”

Il Dipartimento statale per l'occupazione equa e l'edilizia abitativa ha denunciato l'azienda Tesla per razzismo: interessata una fabbrica di Fremont

elon musk

Il Dipartimento statale per l’occupazione equa e l’edilizia abitativa  ha denunciato l’azienda Tesla per razzismo: interessata una fabbrica di Fremont.

Tesla denunciata per razzismo: cosa sta accadendo negli USA

Ad essere interessata è una fabbrica di Fremont della Tesla, il famoso marchio di proprietà Elon Musk.

In quella fabbrica della zona di San Francisco sono partite centinaia di denunce da parte dei dipendenti, verso il Dipartimento che garantisce il rispetto dei diritti dei lavoratori.

Le parole del capo del Dipartimento

Il capo del Dipartimento, Kevin Kish, ha spiegato quello che sta accadendo nella fabbrica di proprietà della Tesla: “La fabbrica di Fremont di Tesla è un luogo in cui i lavoratori afroamericani sono soggetti a continui insulti razziali e vengono discriminati per incarichi di lavoro, disciplina, retribuzione e promozione che creano un ambiente di lavoro ostile.” Per questi motivi il Dipartimento ha deciso di denunciare Tesla presso la Corte superiore della contea di Alameda.

Gli insulti e la discriminazione razziale

Da quanto è emerso dai racconti dei protagonisti, pare che gli afroamericani che lavorano nell’azienda siano insultati dai dirigenti diverse volte al giorno. Gli stessi hanno trovato anche delle scritte che li dileggiavano nei bagni della fabbrica, sui tavoli della sala mensa e sugli armadietti. Inoltre un reparto dello stabilimento sarebbe stato denominato “La Piantagione” per l’alto numero di lavoratori afroamericani lì impiegati.

Contents.media
Ultima ora