×

Testimonial pubblicitari online a loro insaputa: la denuncia

Moreno Morello, inviato di Striscia la Notizia, testimonal a sua insaputa, mette in guardia dall’uso di foto ed identità fasulle per acquistare un prodotto online. E’ una truffa mondiale.

default featured image 3 1200x900 768x576

La truffa

Truffa di cui ha parlato Striscia la Notizia

Da un’indagine si è scoperto che talvolta, online, fotografie di personaggi più o meno noti, vengono usate per commercializzare prodotti senza che gli stessi personaggi ne siano informati. Praticamente essi si ritrovano ad essere testimonial a loro insaputa. E’ successo anche a Moreno Morello, inviato di Striscia la Notizia, che su un sito ha visto una propria foto mentre realizzava un servizio sui contatori elettrici, con scritto sotto: “Come pagare 2 volte in meno la bolletta dell’elettricità!”.

Insomma, chi non lo conosce, potrebbe credere che Morello sia un esperto in questo campo – e quindi teoricamente rivolgersi a lui per una lampadina che non funziona -, anche se non è così. Per lanciare lo stesso messaggio pubblicitario su “Come pagare 2 volte in meno la bolletta dell’elettricità!”, è stata usata anche la foto di un carabiniere.

Arcani svelati

Commenti-truffa

Cliccando sul titolo dell’articolo si viene rimandati all’Homepage del blog di un fantomatico elettricista – tale “Alessio Monti” -, ma mettendo la sua foto in rete, si vede che è stata utilizzata da società elettriche di tutto il mondo. Cliccando di nuovo, questa volta su “Commenta”, dove si trovano una sfilza di foto e commenti di presunti testimonial, si viene rimandati direttamente ad una pagina tramite la quale fare gli ordinativi – come dire che non sia ha scelta se non farli: sistema “acritico e anti-democratico”, l’ha definito Moreno Morello -.

Poi si scopre che questi testimonial sono davvero falsi, poichè le loro foto vengono utilizzate un sacco di volte per pubblicizzare prodotti diversi – mettendo in rete per esempio la foto di tale “Anna Morandi”, vediamo che viene utilizzata per più disparati tipi di pubblicità in tutto il mondo: per prodotti per vene varicose, per l’ingrandimento del seno, per dimagrire eccetera – e chi su un sito figura ad esempio come “elettricista”, in un altro figura come “esperto di gas di scarico”, ma la foto è sempre la stessa. Una situazione simile può avvenire in diversi Paesi del mondo, ha verificato Morello: stessa foto ma nome e professione diversi. Per non parlare di chi fa testimonianze favorevoli nei confronti di questo o quel prodotto: diversi nomi, diversi commenti – magari in diverse lingue ma con la stessa sostanza -, tuttavia con la foto della stessa persona – vedi la già citata “Anna Morandi” -. Quindi, avverte Moreno Morello in conclusione del suo servizio anti- truffa di questa sera, è necessario “fare attenzione a fidarsi di fornitori o prodotti e siti Internet che non sono in grado di procurarci nemmeno una referenza genuina”. C’è davvero da augurarsi che questo servizio di Striscia serva, per evitare i tipi di truffe di cui ha parlato, episodi davvero antipatici e e spiacevoli.

Contents.media
Ultima ora