Tethering bluetooth: come condividere connessione dati
Tethering bluetooth: come condividere connessione dati
Guide

Tethering bluetooth: come condividere connessione dati

Tethering bluetooth: come condividere connessione dati
Tethering bluetooth: come condividere connessione dati

Il tethering attraverso bluetooth è uno dei modi per condividere la propria connessione dati con telefonini che ne sono sprovvisti. Vediamo come funziona

Il tethering, di cui abbiamo più volte parlato, è una funzionalità che permette di condividere la connessione internet di un dispositivo con altri dispositivi che ne sono sprovvisti (come ad esempio uno smartphone, un notebook e PC) trasformando il Galaxy in un vero e proprio hotspot.

Il tethering è presente in tutte le versioni di Android, il sistema operativo di Google, a partire da Froyo (cioè da Android 2.2). Possiamo ricordare però che la prima ad introdurre il tethering di base su Android fu proprio la Samsung ai tempi del Galaxy S con il sistema operativo Eclair (cioè Android 2.1).

Potete trovare questa funzione in tutti i dispositivi Android nelle impostazioni del telefono: basta andare alla voce “Altre impostazioni o Altro…” nella sezione Wireless e rete.

TETHERING BLUETOOTH – Questa modalità permette di condividere il collegamento WiFi o quello 3G con altri dispositivi che ne sono sprovvisti, via Bluetooth.

I vantaggi sono evidenti: è possibile condividere sia la connessione Internet WiFi che quella 3G e poi il bluetooth è diffuso su un numero di dispositivi maggiore. Ci sarebbero anche dei piccoli limiti: la velocità e la distanza di funzionamento sono quelli ovviamente previsti dalla versione bluetooth in uso. Quindi bisogna assicurarsi che all’interno delle impostazioni Bluetooth, il telefono possa risultare visibile agli altri dispositivi.

Per farlo, bisogna entrare nel menù Tethering e Router Wi-Fi e cliccare sul segno di spunta su Tethering Bluetooth. Per utilizzare adesso la connessione internet sugli altri dispositivi, occorre creare un semplice collegamento bluetooth con il dispositivo che funge da hotspot.

Bisogna ricordare infine che la procedura è completamente gratuita ma è sempre meglio non abusarne e che bisogna sempre controllare i dati APN pre fare in modo che il procedimento avvenga nella maniera corretta.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*