×

Texas, 18enne no vax lotta fra la vita e la morte contro il covid

Un 18enne no vax lotta fra la vita e la morte contro il covid: Felix Vazquez è intubato in terapia intensiva e mamma Brenda vorrebbe "tornare indietro"

Un'ambulanza dell Texas Children Hospital dove è ricoverato Felix

In Texas un 18enne lotta fra la vita e la morte contro il covid dopo che, come sua madre, non si era voluto vaccinare: adesso il giovane Felix Vazquez è ricoverato in un reparto di terapia intensiva del Texas Children’s Hospital di Houston e sua madre Brenda non si dà pace.

Secondo quanto riportano i media statunitensi che parlano della vicenda Felix avrebbe dovuto frequentare il suo ultimo anno di liceo, invece è in lotta contro il Covid in un reparto di emergenza

Felix, il 18enne no vax che lotta contro il covid

A raccontare la vicenda di Felix sua madre Brenda. La donna ha spiegato che suo figlio aveva iniziato ad accusare i primi sintomi del covid ad inizio agosto, ma quei sintomi si erano intensificati in pochissimo tempo, tanto che il  agosto aveva iniziato ad avere seri problemi di respirazione.

Ha detto la donna, che è affranta per una sua scelta: “Ho pianto così tanto, non riesco nemmeno più a piangere”. 

Parla Brenda, mamma no vax del 18enne che lotta contro il covid

Perché, oltre che per il comprensibile dolore? Perché Brenda, che ha contratto anch’essa il covid ma in forma più lieve, ritiene di averlo trasmesso lei al figlio dopo averlo contratto nel suo ambiente di lavoro, quello dell’odontotecnica.  Felix è oggetto in questi giorni di un trattamento massivo con l’ossigeno, come spiega sua madre: “Gli hanno infilato un tubo in gola collegato ai polmoni per incentivare l’arrivo e la circolazione dell’ossigeno.

La madre ha anche spiegato che Felix è in sovrappeso, il che non depone bene per un decorso covid privo di complicazioni. 

Imita la madre e prende il covid: 18enne no vax intubato

E purtroppo Felix non è vaccinato, decisione questa che aveva preso “imitando” sua madre, che spiega: “Non mi sentivo a mio agio perché del vaccino senti cose buone e cose cattive, quindi non credevo fosse sicuro”. Ma in una situazione così estrema la giovane madre texana non ha dubbi: se fosse possibile tornare indietro nel tempo si comporterebbe in modo completamente diverso,  farebbe il vaccino e lo farebbe fare anche a suo figlio. 

Il covid e il 18enne no vax che lotta, ma non è il solo

Spiega Brenda: “Vedendolo così, penso solo ad una cosa: e se lo avessi fatto vaccinare?”. Il database della sanità pubblica della contea di Harris, aggiornato l’ultima volta il 2 agosto, contiene un dato inquietante: il 15,2% dei casi covid è costituito di persone di età compresa fra i 10 e i 19 anni. Un portavoce del Texas Children’s Hospital ha detto che i pazienti pediatrici di età inferiore ai 18 anni ricoverati sono trenta.

Contents.media
Ultima ora