×
Home > Cronaca > Thinking Pot: 8-12 Settembre
09/09/2010 | di Redazione Notizie.it

Thinking Pot: 8-12 Settembre

C’è chi rivendica il diritto a fare il concorrente del Grande Fratello e chi la moglie di un calciatore di serie A. C’è chi rivendica il diritto a vincere al Superenalotto e chi a comprare una volta nella vita un bauletto originale di Vuitton. Tu quale futuro rivendichi? A cosa hai diritto? Se pensi di meritare più di un contratto a progetto trimestrale e non hai perso la speranza che lo studio, l’impegno e le idee possano aiutarti a tracciare la tua strada nel mondo, se muori dalla voglia che i vecchi vadano in pensione per pagargliela tu con i contributi di un contratto vero, a Torino c’è Thinking Pot, dall’8 al 12 settembre.

Puoi scoprire l’Europa pensata da Donald Sassoon, l’evoluzione dell’uomo nello specchio degli adolescenti secondo David Bainbridge, sentire dalla viva voce di Riccardo Iacona i risultati dei suoi reportage in onda su Rai3, capire con Diego Fusaro perché il marxismo è ancora vivo alla luce delle vite precarie raccontate da Sara Lorenzini, analizzare con Edoardo Nesi la situazione della piccola impresa italiana assediata dal Made in China, sentire il racconto di Giacomo Cardaci sul modo in cui si vince la malattia e dialogare con Luca Verzichelli sull’immobilità della politica italiana insieme a due dei giovani protagonisti della vita politica torinese Michele Coppola e Davide Gariglio.

E poi… puoi partecipare ai focus su coworking, green jobs, web jobs, social jobs, consumi culturali dei giovani, al business game e feste tutte le sere!

PROGRAMMA:
GIOVEDI 9 SETTEMBRE
POLITECNICO DI TORINO, CORSO DUCA DEGLI ABRUZZI 24

Ore 10 – 12.00 Aula Magna del Politecnico di Torino
Quo Vadis Europa?
Lectio magistralis di Donald Sassoon, preceduta dai saluti istituzionali di Marta Levi (Assessore alle Politiche Giovanili della Città di Torino) e Michele Coppola (Assessore alla Cultura, patrimonio linguistico e Politiche giovanili della Regione Piemonte).

Ordinario di Storia Europea Comparata presso il Queen Mary College di Londra, Donald Sassoon è autore di una recente e monumentale opera dal titolo La cultura degli europei. Dal 1800 a oggi (Rizzoli). A lui è stato affidato il compito di inaugurare Thinking Pot con una lezione sull’identità europea per come si è costituita sin qui e, in prospettiva futura, per come si andrà a definire. Quo Vadis Europa? Dove vai Europa? Si chiede Sassoon, ma certamente, almeno in parte, è già in grado di darsi e darci una risposta.

Ore 15.00
Coworking
Spazi per l’aggregazione professionale e per lo sviluppo del lavoro indipendente. Breve storia della nascita del coworking alla luce della situazione attuale del mercato del lavoro concentrandosi su: – i luoghi di coworking in Italia; – i network ufficiali e non; – le reti di affiliazione nazionali ed internazionali; – la contaminazione creativa tra esperienze e saperi nei melting pot reali e virtuali; – creatività e lavoro indipendente: una rampa di lancio per uscire dalla crisi?; – costruzione di reti dinamiche tra professionisti e aziende.

Ore 15.00
Pratiche culturali
Incontro internazionale su giovani, pratiche culturali e nuove tecnologie.

Che cosa è “cultura” per i giovani oggi? È ancora valida la distinzione tra prodotti “culturali” e non? Internet e le nuove tecnologie cambiano le pratiche culturali? E le prospettive per il futuro, i progetti di vita? Da queste domande prende avvio la discussione che si svilupperà nel workshop, che chiederà ai partecipanti di parlare delle proprie abitudini e pratiche di consumo culturale, di che cosa è “cultura”, di come le nuove tecnologie e Internet cambiano il modo di passare il tempo, di conoscere, di vedere il mondo e sé stessi. I partecipanti saranno divisi in 3 gruppi di discussione e saranno moderati dai ricercatori dell’Osservatorio Culturale del Piemonte.

Ore 14.30 – 18.30
Workshop delle associazioni
Dopo la lezione inaugurale di Donald Sasson il pomeriggio lascia spazio alla libera iniziativa delle associazioni consentendo loro di realizzare un workshop o il meeting del proprio gruppo locale.

VENERDI 10 SETTEMBRE
LINGOTTO FIERE, VIA NIZZA 294

Ore 9.30 – 17.30
Working pot (Careerday)
Un innovativo strumento di orientamento al lavoro e alla formazione scolastica, universitaria e post-laurea. Punto d’incontro privilegiato tra studenti, università e aziende in cui si convogliano approfondimenti, suggerimenti, consigli, incontri, seminari e tanto altro.

Ore 9.30:
• Business Game
• Workshop Green Jobs
Ore 10.00:
Meeting Flare
Ore 11.00:
• Workshop Social Jobs
Ore 14.30:
• Meeting Flare
Ore 15.00:
• Workshop Web Jobs
Ore 17.00:
Premiazione Business Game

Ore 10.00 – 12.00
Ore 14.30 – 15.30
Meeting FLARE
FLARE è una rete di organizzazioni impegnate nella lotta contro la criminalità organizzata transnazionale. Nata nel 2008, è composta da più di 50 ONG di 27 paesi di tutta Europa, Bacino del Mediterraneo, Caucaso e Balcani. Flare si presenta come nuovo approccio per combattere la criminalità organizzata in tutta Europa e nei paesi limitrofi, istituendo un modus operandi complementare ma allo stesso tempo alternativo a quello attuato dalle istituzioni nazionali e dalle forze dell’ordine.

SABATO 11 SETTEMBRE
CORTILE DI PALAZZO CARIGNANO

Ore 15
Marx e la lotta disarmata del precariato
Diego Fusaro incontra Sara Lorenzini
Il giovane filosofo torinese Diego Fusaro, autore di Bentornato Marx! (Bompiani), prova a convincerci che il padre del socialismo e del comunismo non solo non è morto, ma è tornato in vita nelle contraddizioni di una contemporaneità dove il precariato si configura sempre più come nuova forma di sfruttamento. Insieme a lui ne parla con il suo bagaglio di storie vissute Sara Lorenzini, che vanta una già lunga (e precaria) esperienza di redattrice televisiva ed editoriale alle spalle, humus per il suo romanzo Diario semiserio di una redattrice a progetto (Mondadori).

Ore 16.30
Adolescenti, una storia naturale
Incontro con David Bainbridge
Ma chi l’ha detto che l’adolescenza è il periodo più problematico della vita? E se fosse invece la chiave per comprendere la supremazia dell’uomo sulle altre specie? La pensa così lo zoologo e biologo britannico David Bainbridge che raccoglie nel suo saggio Adolescenti, una storia naturale (Einaudi) tutte le ragioni scientifiche per cui i dieci anni in cui si accumulano quasi tutte le nostre prime volte ci consentono di essere più evoluti di una scimmia o di un maiale.

Ore 18
La formula chimica del dolore
Incontro con Giacomo Cardaci
Da studente Giacomo Cardaci ci aveva raccontato i giorni convulsi in cui il glorioso liceo Parini di Milano era stato allagato per noia da alcuni suoi compagni. La vicenda balzò agli onori della cronaca e i suoi articoli vennero raccolti per Mondadori in Coccodrilli al Parini meritando un ampio consenso di critica. Negli anni successivi, poi, la scoperta di un brutto male che ha richiesto da parte sua una strenua lotta. Questo percorso di dolore e di guarigione sta alla base del suo secondo libro La formula chimica del dolore (Mondadori). Un racconto toccante di come si perde improvvisamente e inaspettatamente la prospettiva di un futuro e di come la si recupera con le unghie e con i denti.

SABATO 11 SETTEMBRE
PIAZZA CARIGNANO

Ore 15.30
L’Italia in Presadiretta
Incontro con Riccardo Iacona
In corrispondenza con l’inizio della nuova serie della sua trasmissione, una delle poche rimaste in grado di aiutarci a comprendere la realtà del nostro paese, Riccardo Iacona presenta il libro L’Italia in presa diretta, edito da Chiarelettere, che raggruppa e approfondisce alcune delle sue più importanti inchieste giornalistiche. Per pensare il futuro è innanzitutto necessario risolvere i problemi del presente, sembra costantemente ricordarci Iacona con il suo prezioso lavoro.

Ore 17
La rabbia e l’amore di un industriale di provincia
Incontro con Edoardo Nesi
Uno scrittore economista ed ex industriale. Finalista al Premio Strega nel 2005 con il romanzo L’età dell’oro (Bompiani), dopo essere stato costretto a chiudere l’azienda tessile di famiglia a Prato l’anno precedente. Con Storia della mia gente (Bompiani) Edoardo Nesi ci racconta il sogno di una piccola imprenditoria italiana strozzata da una concorrenza cinese ad armi impari, dalla miopia degli economisti nostrani e dai tentennamenti dei politici. Si può rimediare? Come?

Ore 18.30
Come (non) cambiano le carriere politiche in Italia
Incontro con Luca Verzichelli. Discutono con l’autore Michele Coppola, Assessore alla Cultura, Patrimonio Linguistico e Politiche Giovanili della Regione Piemonte e Davide Gariglio, Consigliere Regionale Partito Democratico. La staticità e il clientelismo del ceto politico italiano sono al centro dei commenti di molti politologi e di molte inchieste giornalistiche. Con gli strumenti dello studio empirico dei fenomeni politici, Luca Verzichelli, docente all’università di Siena e autore del recente “Vivere di politica” (il Mulino) ci racconta le origini storiche di questo immobilismo e in modo piuttosto insolito per il nostro paese ci propone anche alcune soluzioni per uscirne. Quanto ne abbiamo bisogno!

Scrivi un commento

1000

Leggi anche