×

Tipologie di gatti Bengala

default featured image 3 1200x900 768x576

1266833875 75604906 1 Immagini di cuccioli di gatto bengala 300x225Il Bengala è una razza ibrida di gatti domestici rinomata per il manto “selvaggio”, adatto per proprietari in cerca di un animale dall’aspetto esotico e tuttavia addomesticato.

E’ una razza poco comune. Ci sono diversi tipti di Bengala, ognuno con un aspetto diverso.

Bengala

I Bengala sono il risultato dell’incrocio fra il piccolo gatto leopardo asiatico e il gatto domestico. L’obiettivo era quello di combinare l’aspetto esotico di un gatto selvatico, col carattere di un gatto domestico. Varie generazioni di accoppiamenti Bengala-Bengala hanno portato le associazioni feline internazionali a riconoscere questa razza anche fra le competizioni ufficiali.

Ci sono vari tipi di gatti Bengala, ma in genere cadono sotto tre categorie primarie.

Bengala classico

Il manto del cosiddetto Bengala classico sfoggia tipicamente una serie di macchie a raggiera, come quelle del leopardo. Questa trama si sviluppa principalmente sul retro e sui fianchi mentre, sul resto del corpo, appaiono delle strisce. Il colore di base può spaziare dal grigio argento al color sabbia. Alle volte possono nascere con un manto castano-arancione tendente al ruggine: questo colore viene per l’appunto comunemente detto “color Bengala”.

Un Bengala classico avrà occhi coloro oro o verdi, con macchie nero scure o castano chiare.

Bengala Marbled

Un’altra trama tipica è quella marmorea, diversa da quella a macchie. L’effetto marmo si ha incrociando il gatto leopardo asiatico con i colori del gatto Soriano domestico. Questo incrocio risulta in un effetto marmoreo nel quale i colori si fondono insieme seguendo motivi a spirale. Appassionati di Bengala e giudici di gara preferiscono la trama marmorea che si sviluppa orizzontalmente, piuttosto che verticalmente, anche se entrambe le varianti cadono in questa categoria.

Bengala delle nevi

Durante i primi esperimenti di incroci per creare i Bengala, capitava che nella cucciolata nascesse un esemplare bianco con gli occhi azzurri che avrebbe sviluppato le macchie crescendo. Quegli esemplari sono stati i primi ad essere chiamati Bengala delle nevi, altrimenti noti come Seal Lynxpoint. I Bengala delle nevi derivano tutti da un gene albino che si manifesta in molte specie di mammiferi, con caratteristici occhi rosa e peli bianchi (anche se i Bengala delle nevi hanno prevalentemente occhi azzurri). Ulteriori esperimenti con gli incroci hanno prodotto nuovi tipi di Bengala delle nevi detti Seal Mink e Seal Sepia

Contents.media
Ultima ora