×

Tirrenia, bimbo di 10 anni rischia di annegare: salvato dal cane-bagnino Olivia

A Tirrenia un bimbo di 10 anni è stato salvato in mare da un cane-bagnino che fa parte del progetto volontario Can-otto salvagente.

Tirrenia bimbo salvato cane-bagnino

Nel pomeriggio di sabato 10 luglio, intorno alle 14:30, un bimbo di 10 anni stava rischiando di affogare mentre faceva il bagno a Tirrenia, in prossimità dello stabilimento Orange Beach, ma per fortuna è stato tratto in salvo da un cane-bagnino.

Olivia, questo il nome del bovaro del bernese della Sics, Scuola italiana cani salvataggio, è infatti entrata in azione su ordine del suo conduttore, Filippo, e ha aiutato il bambino a rientrare a riva evitando così il peggio. L’utilizzo degli animali da soccorso è attivo sul litorale pisano dalla scorsa settimane e si è già rivelato di grande importanza. 

Tirrenia, bimbo salvato da cane-bagnino

A quanto si apprende da fonti locali, il bambino a causa della forte corrente era stato trasportato a largo e non aveva più le forze per riavvicinarsi alla terra ferma. Immediata la sua richiesta d’aiuto, così come l’intervento dei soccorsi con il cane-bagnino e il salvataggio. Le condizioni del 10enne risulterebbero buone e dunque non sarebbe in pericolo. Solo un grandissimo spavento, per lui e per tutta la sua famiglia.

Bimbo salvato da cane-bagnino a Tirrenia

“Ancora una volta – commenta Gianna Gambaccini, presidente della Sds pisana e assessore al welfare del Comune di Pisa – questo progetto si dimostra di fondamentale utilità per il rafforzamento della sicurezza sulle spiagge”. Il servizio della Sics andrà avanti fino al 30 agosto con quatto unità cinofile che saranno operative nelle spiagge libera a fianco di Bagno degli Americani, gestito dall’Associazione Cineclub Arsenale, e Orange Beach, curata dalla Pubblica Assistenza.

Cani labrador, terranova, golden retrivier e pastori australiani, con i loro accompagnatori conduttori con brevetto di bagnino sono dunque al servizio dei bagnanti, per la loro sicurezza e anche per prevenire comportamenti scorretti. 

Tirrenia bimbo salvato cane-bagnino

Si tratta inoltre di un progetto a titolo gratuito svolto da volontari che si identificano sotto il nome di Can-otto salvagente e che per il suo secondo anno consecutivo trova spazio lungo le coste pisane. L’amministrazione comunale ha stanziato 4mila euro a sostegno di questo servizio, cifre che serve per coprire le spese del progetto della Sics. A predisporre l’avviso pubblico per erogarli è stata la Società della Salute. 

Contents.media
Ultima ora