×

Tommaso Claudi, chi è il console italiano che ha portato in salvo un bambino a Kabul

Tommaso Claudi è l'unico diplomatico italiano nella Capitale afghana. Non è tornato in patria, ma da giorni collabora per le operazioni di evacuazione.

Tommaso Claudi console

Continuano gli arrivi in Italia (e nel resto d’Europa) di cittadini afghani in fuga dalle repressioni in corso nel proprio Paese, ormai sotto il controllo opprimente e violento dei talebani. In Afghanistan intanto il terrore cresce di giorno in giorno.

Cittadini disperati si danno alla fuga, chi provando a varcare i confini del Paese e chi aggrappandosi agli aerei in partenza. Le madri sono disposte a morire di dolore pur di salvare i propri figli, garantendo un presente e un futuro migliori. I bambini rischiano di essere uccisi, rapiti o addestrati kamikaze. Le bambine, invece, rischiano stupro e sottomissione. Tutti si sono commossi alla notizia della donna afghana che ha partorito a bordo di un aereo americano dopo l’evacuazione da Kabul.

Hanno conquistato il cuore di ciascuno gli scatti del neonato cullato tra le braccia sicure di un militare, ma anche le foto di Tommaso Claudi, il console italiano impegnato nelle operazioni di evacuazione che è stato immortalato con un bambino afghano tra le braccia.

Tommaso Claudi è il console italiano impegnato a Kabul

Disperazione e paura si fanno largo tra le strade di Kabul. L’Afghanistan soffre per la presenza opprimente degli estremisti.

Le donne temono per il proprio futuro e in tanti cercano di costruirne uno migliore fuggendo all’estero. Tuttavia, oltrepassare il confine non è mai stato così difficile. Una linea sottolissima divide salvezza da repressione, ma superarla sembra un miraggio. Grazie alle braccia sicure e amorevoli di Tommaso Claudi un bambino afghano in più ce l’ha fatta.

Le foto che hanno fatto già fatto il giro del web e circolano ormai su tutti i social mostrano il console in piedi sul cemento, con il giubbotto antiproiettile e l’elmetto legato al polso, mentre prende in braccio un bambino.

La gente intorno lo aiuta a sollevarlo per metterlo in salvo.

Tommaso Claudi, chi è il console italiano

Tommaso Claudi ha 31 anni, è laureato in Linguistica a Pavia e in Relazioni internazionali all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

Nel 2017 comincia la sua carriera nella diplomazia. Due anni dopo, nel 2019, ha raggiunto la capitale afghana come secondo segretario commerciale. Al momento è l’unico diplomatico rimasto a Kabul dopo la conquista dei talebani ed è impegnato in prima persona nelle difficili operazioni di evacuazione.

Tommaso Claudi, le parole di Di Maio per il console italiano

“Se stiamo riuscendo a riportare a casa i nostri connazionali e gli afghani che hanno collaborato con il nostro Paese lo dobbiamo anche a persone come Tommaso Claudi. Il nostro console a Kabul. Il suo impegno in una situazione d’emergenza, davanti a difficoltà evidenti, è una prova di grande amore per l’Italia.

A scriverlo sul suo profilo Facebook è il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio.

Contents.media
Ultima ora