×

Torino, 15enne in coma etilico in una chiesa sconsacrata rischia di bruciare in un piccolo incendio

Intervenuti per lo scoppio di un incendio, i pompieri hanno trovato una 15enne in coma etilico presso una chiesa sconsacrata a Rivarolo Canavese.

15enne in coma etilico in chiesa

I Vigili del fuoco intervenuti per lo scoppio di un piccolo incendio nella chiesa sconsacrata di frazione Gave a Rivarolo Canavese hanno trovato una 15enne svenuta nei pressi della cappella sconsacrata. La giovane, che probabilmente aveva organizzato una bravata insieme ad altri amici adolescenti, era in evidente stato di ebbrezza e in coma etilico.

15enne in coma etilico in chiesa

I fatti si sono verificati nel pomeriggio di domenica 26 settembre 2021. Avendo visto del fumo uscire dalla chiesa, alcuni passanti hanno chiamato i pompieri. Giunti sul posto insieme ai Carabinieri di Rivarolo, costoro hanno trovato la ragazzina semi svenuta e hanno allertato i sanitari del 118. Dopo averla soccorsa, l’hanno trasferita all’ospedale di Ivrea in condizioni non gravi per accertamenti.

Essendo divampato un piccolo incendio di pallet, la giovane ha presumibilmente respirato del fumo e avrebbe rischiato di finire intossicata se i soccorritori non fossero stati allertati in tempo.

15enne in coma etilico in chiesa: i fatti

Secondo quanto ricostruito, la ragazza aveva deciso insieme a quattro amici di età compresa tra 14 e 17 anni di provare qualcosa di insolito, senza immaginare cha la situazione avrebbe potuto sfuggire dalle loro mani.

Il gruppo si era dato appuntamenti alle Gave, la frazione di Rivarolo che si affaccia sul torrente Orco, e aveva imboccato la stradina che porta fino a Ozegna fermandosi nella vecchia cappella sconsacrata, realizzata due secoli fa in mezzo ai campi coltivati a granoturco.

Qui probabilmente la 15enne ha bevuto più del dovuto e ha iniziato a sentirsi male, dopodiché la comitiva è fuggita lasciandola da sola nei pressi della chiesa. Non è ancora noto se siano stati gli amici, già segnalati alla procura dei minori, ad allertare i soccorsi oppure altri residenti che hanno visto le fiamme divampare nel locale.

Contents.media
Ultima ora