×

Torino, Manifestazione Donne: Se Non Ora Quando?

Condividi su Facebook

Che potesse essere una manifestazione dai grandi numeri lo si era capito quando all’ora di pranzo già molte persone sciamavano verso piazza San Carlo. Poi alle 14,30, quando il suono della sirena, ha dato il via idealmente a “Se non ora quando” la protesta inscenata da un gruppo di associazioni di donne contro il premier e per la dignità femminile, il fiume di persone si è messo in moto si è capito che erano davvero tanti: mai così tanti da tempo. Cinquantamila forse ottantamila. L’ala dura a gridare “in galera”, la maggior parte che si limita a chiedere “dimettiti”. Altri slogan e scritti a favore di Fini e Prodi.
Ma le fila del corteo anti-Berlusconi hanno continuato a ingrossarsi anche un’ora dopo l’inizio della manifestazione.

“Siamo partiti in 50 mila, ora siamo diventati 100 mila”, hanno detto alcuni degli organizzatori. Quando la testa ha raggiunto piazza Vittorio Veneto, infatti, a centinaia di metri di distanza in piazza San Carlo hanno continuato a radunarsi migliaia di persone. In coda c’erano le “donne autodeterminate” che venerdì scorso hanno fatto irruzione nella sede regionale del Pdl. Al di là del credo politico questa manifestazione ha dimostrato che esiste una parte d’Italia che ancora non è del tutto assopita dalla televisione, vero oppio dei popoli del nostro tempo, e che se le cose si fanno di una certa gravità si ha ancora il coraggio di “sprecare” una giornata per i propri impegni etico-civili. Purtroppo lì a Roma sembrano non volerlo capire, anzi i maggiordomi del premier negano di continuo la realtà mistificando prima il personaggio dello stesso Berlusconi e poi confondendo il linguaggio giuridico con quello morale.

Berlusconi non sarà ancora stato condannato a livello giudiziario, ma l’evidenza dei festini e delle sue amiche donne mantenute e fatte andare avanti nel mondo del lavoro per esclusive raccomandazioni, hanno dato modo a tanti, non solo alle donne di potersi INDIGNARE; e questa è una cosa che non si calcola attraverso il mandato popolare Sig. Berlusconi.

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Redazione Notizie.it

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.