Torino, muore anziano investito e trascinato per 15 metri
Torino, muore anziano investito e trascinato per 15 metri
Cronaca

Torino, muore anziano investito e trascinato per 15 metri

polizia torino
polizia torino

Un auto a tutta velocità ha investito un anziano a Torino, uccidendolo. La polizia è alla ricerca del conducente, che non si è fermato.

Nella serata di martedì 18 settembre a Torino, un uomo di settantasette anni è stato investito da un auto che sfrecciava a tutta velocità. Il conducente dell’auto non si è fermato e ha trascinato il corpo dell’anziano per 15 metri, prima di darsi alla fuga. Quando i soccorsi sono arrivati sul luogo era già troppo tardi. Carabinieri e polizia stanno cercando di rintracciare il proprietario dell’auto tramite l’analisi dei video registrati dalle telecamere di sicurezza.

Auto investe anziano, poi scappa

Giovanni Rizzo, di anni settantasette, nella tarda serata di martedì 18 settembre stava attraversando corso Potenza, grosso viale del quartiere settentrionale Borgo Vittoria di Torino. L’anziano era intenzionato a raggiungere la fermata dell’autobus dalla parte opposta della strada quando, senza potersene accorgere in tempo, un auto che viaggiava a tutta velocità su corso Potenza lo ha travolto. L’autista, probabilmente per l’alta velocità a cui viaggiava, non si è accorto in tempo che Giovanni Rizzo stava attraversando e, dopo averlo investito, ne ha trascinato il corpo per quindici metri, senza riuscire a fermarsi.

L’autista, una volta resosi conto di quanto avvenuto, è scappato, lasciando il corpo di Giovanni Rizzo esanime in mezzo alla strada.

I soccorsi non sono riusciti ad arrivare in tempo utile per salvare l’anziano. Gli agenti della squadra infortunistica della polizia municipale del Comune di Torino stanno guardando i video delle telecamere di sicurezza per riuscire a identificare il conducente. Per ricostruire con certezza la dinamica dell’incidente hanno anche lanciato un appello, invitando eventuali testimoni “a contattare la centrale operativa allo 011.011.1 per fornire ogni elemento utile al riguardo dell’incidente“.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Marta Lodola
Marta Lodola 343 Articoli
Classe 1994, nata e cresciuta a Milano. Laureata in Lettere, amante della storia. Giornalista d'aspirazione, educatrice e calciatrice per passione.