Torino o Detroit? Quale sarà la sede centrale della Fiat? - Notizie.it
Torino o Detroit? Quale sarà la sede centrale della Fiat?
Economia

Torino o Detroit? Quale sarà la sede centrale della Fiat?

La casa automobilistica di Torino vuole creare congiuntamente al titolato marchio americano Chrysler, un grande gruppo mondiale dell’automobile che dal 2014 è in grado di produrre oltre 6 milioni di auto nei suoi stabilimenti sparsi nei quattro continenti, con il preciso intento di venderle tutte. La domanda centrale è quella di dove sarà posizionata la sua sede centrale, dove verranno delineate le linee guida e operative dell’azienda. Per Sergio Marchionne, scelto dalla famiglia Agnelli, lo considera un dettaglio di poco conto tanto che non si pone il problema di chiudere le fabbriche italiane. La strategia dell’amministratore delegato del Lingotto sembra essere quella di smobilitare progressivamente i laboratori industriali situati in Italia, per ricercare un eventuale produzione all’estero.
Intanto per sabato prossimo è previsto l’incontro tra il Governo e l’amministratore delegato della Fiat Sergio Marchionne. L’appuntamento annunciato, sarà l’occasione di chiedere «l’impegno a Marchionne di investire nel nostro paese per rimanere con testa e cuore in Italia» così ha detto il Ministro dello Sviluppo Economico, Paolo Romani, ieri al Tg3.

Inoltre, il ministro ha spiegato di aver avuto già un colloquio preliminare con Marchionne. «L’ho sentito oggi», ha dichiarato Romani spiegando che l’incontro si terrà a Palazzo Chigi e parteciperanno anche il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti e il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Gianni Letta. Probabilmente, l’incontro dovrebbe svolgersi nella mattinata di sabato, anche se l’orario non e’ stato ancora fissato.
La richiesta, ha così continuato Romani, sarà quella di garantire «una grande iniziativa industriale che dovrà immaginare diversi miliardi: si e’ parlato di circa 20 miliardi, si è parlato anche di automobili costruite in Italia» e della «permanenza in Italia della progettualità e della strategia industriale» perché «il settore automobilistico, diretto tra diretto e indotto, rappresenta in Italia il 10% del Pil nazionale ed e’ quindi per noi un pilastro fondamentale». «L’impegno che chiederemo a Marchionne sabato – ha così concluso – sarà di investire nel nostro paese per rimanerci con testa e cuore».
Il punto cruciale della vicenda ormai riguarda le funzioni direzionali e progettuali della casa automobilistica. Si chiede da più parti che la sede centrale rimanga Torino, anche in un ambito di una diversa organizzazione della multinazionale: Torino cuore pulsante per l’Europa, Detroit per gli Usa e probabilmente cinghia di collegamento tra quelli che potranno essere i mercati Sud Americani e Asiatici nel prossimo futuro.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Xiaomi Watch Xiaomi Huami Amazfit Bip Smartwatch White Cloud
81 €
Compra ora
Dolce&Gabbana Light Blue Swimming In Lipari Pour Homme - Tester
44 €
Compra ora