Tosse cronica da fumo: cause e rimedi naturali per combatterla.
Tosse cronica da fumo: rimedi naturali
Salute

Tosse cronica da fumo: rimedi naturali

tosse

I danni del fumo sono oramai riconosciuti universalmente, oltre ad essere precursori di malattie cardiovascolari e polmonari, possono sfociare in fastidi come la tosse cronica.

Da studi recenti,sembra che sia sempre maggiore il numero di giovani che cominciano a fumare prima dei 14 anni di età, con una buona probabilità di continuare oltre i 20 anni e diventare così un fumatore abituale. I rischi del fumo sono oramai noti, ma vi sono altri effetti negativi come la tosse cronica, abbastanza ostica da debellare.

I danni del fumo

Malattie e dipendenza

Il fumo è forse uno dei maggiori vizi dannosi al mondo che statisticamente comporta il maggior numero di decessi per via delle malattie che possono incorrere i consumatori. Da statistiche recenti, sembra infatti che un buon numero di persone affette da malattie cardiovascolari e forme tumorali maligne sia un fumatore. Oltre ad essere legato ad un cattivo stile di vita, il fumo può essere collegato ad altri vizi che ne aumentano la dipendenza psicologica, come l’assunzione di caffeina e, a volte, di alcolici. Sembra infatti che una buona percentuale di consumatori di tabacco siano anche abituali consumatori di caffè e che uno su tre consumi alcolici durante la giornata.

Fumo passivo

I danni prodotti dal fumo hanno risvolti anche sull’impatto con l’ambiente e le persone che ci stanno accanto.

Il cosiddetto fumo passivo è infatti strettamente correlato a rischio di malattie respiratorie come bronchiti e polmoniti, oltre che di forme di tosse cronica di entità pari o superiori al fumatore stesso. Vi sono poi degli studi recenti che evidenziano la probabilità per coloro che vivono a stretto contatto con un fumatore, di diventare anch’essi consumatori di tabacco, in forma occasionale o abituale, aumentando così la sfera sociale del numero di fumatori e contribuendo direttamente alla diffusione del vizio. Sempre in correlazione col fumo passivo, è stato osservato che nei consumatori di sigarette in stato di gravidanza vi sono rischi salutari per il feto, oltre che per la madre e per il suo sviluppo, anche negli anni successivi alla nascita.

Tosse cronica

La tosse cronica tipica del fumatore è sintomo di un’infiammazione delle mucose delle vie respiratorie, dal cavo orale sino ai bronchi. La continua formazione di catarro dà origine alla tosse, che null’altro è che un meccanismo difensivo messo in atto dall’organismo per liberare i bronchi.

I sintomi della tosse cronica sono facilmente riconoscibili, in primis, da una tosse persistente anche in assenza di virus passeggeri come febbre o raffreddore. Il secondo campanello d’allarme è che le maggiori incursioni di tosse avvengano la mattina al risveglio, tipico della tosse da fumo. Durante la notte infatti, complice la posizione supina, si deposita la maggior quantità di catarro nei bronchi e gli attacchi di tosse cronica che sperimenta il fumatore sono dovute proprio allo sforzo dell’organismo per debellarlo.

Rimedi e soluzioni per la tosse cronica

Smettere di fumare

Per rimediare alla tosse cronica, la prima cosa da fare sarebbe smettere di fumare o almeno ridurre il numero di sigarette giornaliere, specialmente nelle ore mattutine, quando i bronchi stanno iniziando a liberarsi. Vi sono studi scientifici che evidenziano un maggior propensione alla diminuzione di sigarette se queste non vengono consumate di primo mattino o peggio, al risveglio. Sembra infatti che la dipendenza psicologica e il conseguente stato ansioso abbiano una maggior incidenza se il vizio del fumo viene coltivato dalla mattina, situazione che aumenta l’evoluzione della tosse cronica estendendola in tutta la giornata.

Alcune ditte farmaceutiche propongono l’uso di cerotti a base di nicotina per una diminuzione graduale delle sigarette giornaliere e render così meno drastico, a livello fisico e psicologico, l’eliminazione del vizio del fumo.

Rimedi naturali

Esistono diverse erbe che se usate con regolarità possono essere un valido aiuto sia nella sedazione della tosse cronica, che per la diminuzione del consumo di sigarette. Erbe come il tiglio, l’escolzia, la passiflora possonoo essere assunte in funzione delle loro proprietà nel combattere l’ansia, il nervosismo e in alcuni casi, gli stati depressivi legati al vizio del fumo. Altra buona regola è bere molta acqua durante l’arco della giornata, accompagnata da bevande calde, per sciogliere le sostanze mucolitiche formatesi nelle vie respiratorie e diminuire l’incidenza della tosse cronica, specie nelle ore notturne, dove può rivelarsi ancora più fastidiosa. A tal proposito, le tisane di malva, altea o tiglio, possono rivelarsi dei buoni sedativi per la tosse.

Integrazione

Studi nutrizionali hanno dimostrato che il consumo abituale di sigarette sia causa di una diminuzione di oligoelementi essenziali e vitamina C, che in difetto abbassano le difese immunitarie alterando in questo caso i rischi di infezioni alle vie respiratorie, contribuendo all’evoluzione della tosse cronica.

Un consumo giornaliero di porzioni di frutta e verdura ed una eventuale integrazione di vitamina C sono quindi consigiate per prevenire e combattere la tosse cronica e i danni del fumo. E’ sempre consigliato, prima di intraprendere un’alimentazione e integrazione mirata per la tosse cronica e il vizio del fumo, di rivolgersi al proprio medico curante che valuterà tutte le occorrenze del nostro caso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche