×

Totò Riina: Facebook chiede scusa alla famiglia per post condoglianze eliminati

Facebook ha chiesto scusa alla famiglia di Totò Riina per aver rimosso i messaggi di condoglianze postati sul social dopo la morte del boss mafioso

totò riina

Facebook ha chiesto scusa alla famiglia di Totò Riina. Il motivo riguarda la rimozione dei messaggi di condoglianze postati sul social dopo la morte del boss mafioso di Cosa nostra. Una portavoce del colosso Usa al quale fa capo Mark Zuckerberg ha affermato all’Associated Press che “i post erano stati eliminati per errore” e adesso sono stati ripubblicati.

Facebook chiede scusa alla famiglia di Totò Riina

Nei giorni scorsi Facebook aveva rimosso i messaggi di condoglianze alla famiglia di Totò Riina a seguito della morte del boss mafioso. Tali messaggi sono stati cancellati in quanto molti utenti si sono lamentati in quanto contrari alle regole di Facebook.

Secondo le linee guida della piattaforma creata da Mark Zuckerberg, è vietato postare contenuti che sostengono gruppi criminali e terroristi. Tale divieto è espresso anche nei confronti di coloro che sono coinvolti nel crimine organizzato.

In questo senso, quindi, Facebook non ha avuto tutti i torti a bloccare questi commenti.

I messaggi “incriminati” e rimossi sono quelli riguardanti un post del genero Antonino tony Ciavarello, il quale aveva postato la sua considerazione di quanto accaduto all’uscita del cimitero. Il boss mafioso, infatti, è stato sepellito oggi.

totò riina

Sembra proprio che le regole di Zuckerberg e della sua azienda Facebook, valgano per tutti meno che per Totò Riina e i suoi famigliari. Infatti, a sueguito della rimozione dei commenti, la figlia Maria Concetta Riina e il marito di questa, Antonino Tony Ciavarello, hanno protestato chiedendo una spiegazione.

Ecco che poche ore fa una portavoce di Facebook ha dichiarato che “i post erano stati eliminati per errore”. L’eliminazione dei commenti era stata effettuata a seguito di numerose segnalazioni fatte da parte di molti utenti facebook.

Proprio questi utenti, leggendo i commenti al post del genero del boss, hanno ritenuto le parole di cordoglio contrarie al regolamento di Facebook.

Il caso

La censura. Troppi messaggi di cordoglio e troppe segnalazioni al punto che Facebook avrebbe cancellato le foto su alcuni dei profili dei familiari del Capo dei Capi di Cosa Nostra Totò Riina, morto questa notte nel reparto detenuti dell’ospedale di Parma.

A segnalarlo è stato proprio Antonino Ciavarello, marito della figlia Maria Concetta Riina.

Il giorno della morte aveva postato una sua foto listata a lutto.

Alla censura ha poi reagito con un altro post: «Hanno segnalato in massa la foto del profilo precedente del nastro a lutto. Fb ha eliminato la foto con tutte le vostre condoglianze. Grazie a tutti per il vostro pensiero in questo triste momento. A qualcuno ha dato fastidio il vostro cordoglio, non ho parole…».


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche