Tour 2016, invenzione di Froome: è maglia gialla
Tour 2016, invenzione di Froome: è maglia gialla
Sport

Tour 2016, invenzione di Froome: è maglia gialla

tour 2016 chris froome

Chris Froome aveva detto che per il Tour 2016 si sarebbe dovuto inventare qualcosa. Oggi lo ha fatto, staccando tutti in discesa e prendendosi il primato.

Il Tour 2016 ha visto oggi in scena la seconda frazione sui Pirenei. Tutti si aspettavano l’attacco in discesa e, invece, Chris Froome ha sorpreso tutti andandosene tutto solo nell’ultima discesa, giù fino al traguardo. Per lui vittoria di tappa e maglia gialla.

Nella tappa delle salite, arriva a sorpresa l’attacco in discesa

All’ottava tappa di questo Tour è salito in cima alla classifica il vincitore della Grande Boucle dello scorso anno, il britannico del Team Sky Chris Froome. Le salite della seconda frazione pirenaica hanno lasciato il segno. L’ex maglia gialla Greg Van Avermaet si è staccato già sul Tourmalet, così come Vincenzo Nibali, uscito ormai di scena.

Froome, Quintana, Aru e Contador sono sempre rimasti assieme, fino a imboccare l’ultima salita, il Col de Peyresourde.

Davanti si è messo a tirare il Team Sky, forzando l’andatura e facendo selezione. A circa 2 km dalla vetta è arrivato un allungo, con Froome e Quintana ancora vicini. Contador si è staccato e ha iniziato ad accumulare secondi di ritardo, mentre Aru ha provato a ricucire.

Allo scollinamento è arrivata la mossa a sorpresa. Proprio mentre Quintana prendeva una borraccia, Froome ha allungato buttandosi a tutta velocità in discesa. 80 km all’ora pedalando sul tubolare orizzontale della bici: impressionante l’azione del britannico che è arrivato ad accumulare fino a 25 secondi di vantaggio. Al termine della discesa, è stato Aru, rientrato in precedenza sui primi, a provare un allungo e portare di nuovo sotto anche Nairo Quintana, limitando il distacco sul traguardo.

Froome nuovo leader, Quintana e Aru a 23″, Contador a 3’12”.

All’arrivo è passato per primo Froome. Quintana e Aru sono arrivati circa quindici secondi dopo. Più consistente il ritardo di Contador, attorno al minuto e mezzo.

Considerati gli abbuoni, ora è Froome a guidare la classifica generale con 16 secondi su Adam Yates e Joaquim Rodriguez. Valverde è a 19 secondi, Aru e Quintana a 23, mentre Contador è scivolato a 3 minuti e 12 secondi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche