Tour 2016, protagonisti: Vincenzo Nibali
Tour 2016, protagonisti: Vincenzo Nibali
Sport

Tour 2016, protagonisti: Vincenzo Nibali

vincenzo nibali

Al Tour de France 2016 ci sarà anche Vincenzo Nibali. Il successo al Giro gli ha ridato fiducia. Le gambe potrebbero girare e, con un po’ di fortuna…

Vincenzo Nibali non ha bisogno di presentazioni: solo Contador, fra i partecipanti al Tour de France 2016, può vantare un successo in ciascuna delle grandi corse a tappe. Froome ha vinto soltanto in Francia, Quintana solo in Italia.

Nel 2014 Nibali è stato superlativo, l’anno scorso soprattutto molto sfortunato. Anche il 2016 sembrava un’annata pessima, poi il corridore siciliano ha ritrovato un po’ di fortuna, la fiducia e la convinzione di poter tornare a vincere mettendo in fila tutti gli avversari.

Giro e Tour lo stesso anno è impresa per pochi fuoriclasse

Quando Pantani, dopo la vittoria al Giro del 1998, si presentò al via in Francia, nessuno avrebbe scommesso sulla sua vittoria. Eppure, il Pirata, tre settimane dopo, traghettò per Parigi con la maglia gialla appiccicata addosso.

È sempre così, quando qualcuno centra l’accoppiata che proietta nell’Olimpo dei migliori di ogni tempo: nessuno ci crede, all’inizio, solo che poi succede.

Che Nibali abbia le caratteristiche per poter vincere il Tour, avendolo peraltro già vinto in passato, è cosa su cui non c’è discussione. Altrettanto può dirsi del fatto che, se in forma, possa confrontarsi senza alcun timore e battere qualunque avversario. Le condizioni mentali contano tantissimo, però, e se Nibali vorrà provare a puntare al gradino più alto del podio dovrà prima di tutto crederci. Non è impossibile. Del resto, Vincenzo è già nell’Olimpo, essendo, con Gimondi, l’unico corridore italiano ad avere vinto tutte e tre le grandi corse a tappe.

Nibali e i grandi giri: dal basso fino alla vetta

Nibali ha il fisico giusto per le grandi corse a tappe, con i suoi 181 cm di altezza per 65 kg di peso. Spinge forte in salita e sa difendersi a cronometro.

Le sue prime partecipazioni risalgono al 2007 al Giro (19°) e al 2008 al Tour (20°). Da lì in poi, Vincenzo ha risalito la classifica generale fino alla prima posizione. Al Giro è arrivato 11° (2008), poi 3° (2010) e 2° (2011), prima delle due vittorie (2013 e 2016). Al Tour è arrivato 7° (2009) e 3° (2012) prima del trionfo nel 2014. L’anno scorso, peraltro, con tutta la sfortuna del caso, è riuscito a centrare un buon quarto posto.

Meno lineare la sequenza di prestazioni alla Vuelta, dove ha vinto nel 2010 alla prima partecipazione, è arrivato 7° nel 2011, 2° nel 2013 ed è stato squalificato l’anno scorso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Kindle Paperwhite 3G
189 €
DeLonghi En80.Cw Inissia Nespresso Crema
49.99 €
Panasonic MJ-L500 Estrattore di succo 150W Nero, Argento spremiagrumi
129.9 €
Huawei P10 Lite 32GB 3GB Ram Blue
215 €