×

Strage familiare a Sassuolo, il 38enne Nabil Dary uccide la moglie Elisa Mulas, i figli e la suocera

Tragedia a Sassuolo dove un uomo ha ucciso la moglie, i figli di cinque e due anni e la suocera, per poi togliersi la vita.

elisa mulas 768x512

Tragedia a Sassuolo: un uomo ha ucciso la moglie, i figli di 5 e 2 anni e la suocera, per poi togliersi la vita. Sul posto, si sono recate le forze dell’ordine che stanno effettuando i rilievi del caso e stanno lavorando al fine di comprendere le dinamiche dell’accaduto.

Tragedia a Sassuolo, il 38enne Nabil Dary uccide la moglie Elisa Mulas, i figli e la suocera

Nel pomeriggio di mercoledì 17 novembre, una drammatica vicenda si è verificata in un appartamento situato al civico 28 di via Manin, a Sassuolo, in provincia di Modena, in Emilia-Romagna.

All’interno dell’abitazione, infatti, si è consumata un’atroce strage familiare che si è conclusa con la morte di cinque persone.

A quanto si apprende, infatti, il 38enne Nabil Day ha ucciso – presumibilmente a coltellate – la moglie Elisa Mulas, i suoi due figli maschi rispettivamente di 5 e 2 anni e una donna di 64 anni, identificata come la suocera Simonetta fontana.

Dopo aver massacrato i suoi familiari, l’uomo si è tolto la vita.

Tragedia a Sassuolo, Nabil Dary massacra la famiglia e si toglie la vita: forze dell’ordine

In seguito alla strage avvenuta a Sassuolo, il luogo del delitto è stato raggiunto dalle forze dell’ordine che hanno rinvenuto i cinque cadaveri all’interno dell’appartamento in via Manin e hanno provveduto a chiudere la strada al transito.

In merito alla vicenda è stata aperta un’indagine, affidata agli agenti della Polizia di Stato.

Sul posto, poi, si sono recati gli uomini della Polizia Scientifica che stanno eseguendo tutti i rilievi necessari nell’abitazione.

Sulla scena, inoltre, è stata segnalata anche la presenza del Procuratore Capo e del Questore di Modena.

Tragedia a Sassuolo, Nabil Dary massacra la famiglia e si toglie la vita: movente

Sulla base delle prime indiscrezioni trapelate, pare che l’arma del delitto usata per assassinare le vittime sia un coltello.

Per quanto riguarda l’artefice del brutale sterminio, invece, l’uomo è stato identificato come Nabil Dary, un 38enne di origini tunisine, impiegato presso un supermercato locale afferente alla catena Lidl.

La moglie dell’omicida, invece, è Elisa Mulas, una donna italiana di 40 anni che, oltre ai due bambini uccisi dal 38enne, era madre anche di una adolescente di 15 anni, nata da un precedente matrimonio.

In relazione al movente, è stato comunicato che la coppia si era lasciata da circa un mese: dopo la separazione, Nabil Dary aveva iniziato a minacciare l’ex compagna fino al compimento della strage avvenuta nel pomeriggio di mercoledì 17 novembre.

Il 38enne ha assalito Elisa Mulas e i due bambini a casa della suocera Simonetta Fontana: la donna, infatti, era tornata a casa della madre da alcuni giorni, dopo aver lasciato l’uomo. Pare, inoltre, che la donna si fosse anche rivolta alle forze dell’ordine per segnalare la situazione e denunciare il comportamento dell’ex Nabil Dary.

Tragedia a Sassuolo, Nabil Dary massacra la famiglia e si toglie la vita: la segnalazione

In considerazione dei primi sviluppi relativi all’indagine, è stato comunicato che, mentre si consumava la strage familiare, la prima figlia di Elisa Mulas, uccisa dall’ex compagno Nabil Dary, si trovava a scuola. Lo scioccante ritrovamento, infatti, è avvenuto nel momento in cui il personale scolastico ha notato che, nel pomeriggio, nessun familiare era andato a prendere l’adolescente all’uscita da scuola.

Il personale scolastico, dunque, ha tentato di contattare la madre della ragazza senza riuscire a mettersi in contatto con la 40enne. A questo punto, sono state allertate le forze dell’ordine che hanno rinvenuto i cinque cadaveri nell’abitazione di via Manin.

Pare, quindi, che la strage si sia verificata tra le ore 15:00 e le ore 16:00 del pomeriggio di mercoledì 17 novembre.

Contents.media
Ultima ora