×

Tragedia Carpenedolo: morto operaio di 41 anni

Tragedia a Carpenedolo, dove un operaio di 41 anni è morto dopo essere rimasto schiacciato da una bobina per macchine agricole durante il turno di notte.

default featured image 3 1200x900 768x576

Tragedia Carpenedolo, dove un operaio di quarantuno anni ha perso la vita dopo essere rimasto schiacciato da una bobina per macchine agricole durante il turno di notte. Il dramma è avvenuto questa mattina intorno alle 6 alla Gkn di Carpenedolo, una azienda che nello specifico produce ruote in acciaio per macchine agricole.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, l’uomo stava tagliando due bobine d’acciaio da 950 kg ciascuna. Fino a quando, per motivi ancora del tutto ignoti, una di queste bobine è rotolata addosso all’uomo, schiacciandolo.

Tragedia Carpenedolo

A Carpenedolo è lutto per la morte di Abde Ssamad, un operaio di quarantuno anni, che è rimasto schiacciato e ucciso da una bobina per macchine agricole durante il turno di notte. L’uomo aveva tre figli, di cui l’ultimo nato da pochi mesi.

La tragedia, come riferito dall’Azienda Regionale Emergenza Urgenza, è avvenuta in particolar modo poco prima delle 6 di questa mattina alla Gkn di Carpenedolo. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, pare che l’uomo stava tagliando due bobine d’acciaio da 950 chilogrammi ciascuno. Tutto stava procedendo nella normalità, almeno fino a quando, per motivi ancora del tutto sconosciuti, una di queste bobine è caduta addosso all’operaio, schiacciandolo completamente. L’uomo è morto sul colpo.

A ritrovare il corpo senza vita dell’operaio è stato un collega, che dopo che non lo vedeva da diverso tempo ha cominciato a cercarlo. Da qui la tragica scoperta. Del tutto inutili sono stati gli interventi da parte dei soccorsi, in quanto per l’uomo non c’è stato nulla da fare.

Sul luogo dell’incidente, dopo l’allerta dei colleghi al 112, sono arrivati i funzionari dell’azienda socio-sanitaria del Garda.

Ma anche i carabinieri della compagnia di Desenzano, i vigili del fuoco, un’ambulanza e un’automedica. Nonostante i soccorsi siano stati praticamente immediati, i soccorritori non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell’operaio di quarantuno anni in quello che può essere definito a tutti gli effetti come l’ennesimo incidente sul luogo di lavoro.

Abde Ssamad era arrivato in Italia da bambino con la sua famiglia. Prima si era stabiliti ad Agrigento, per poi successivamente trasferirsi a Carpenedolo, dove viveva da circa una ventina d’anni. Come già detto in precedenza, l’uomo ha lasciato una moglie e tre bambini, di cui l’ultimo nato da pochi mesi.

La Gkn

Come già accennato in precedenza, il tragico incidente è avvenuto alla Gkn di Carpenedolo. L’azienda della bassa è di proprietà d un gruppo internazionale, noto soprattutto per la produzione di componenti per il settore di Aerospace e di componenti legati alla trasmissione del moto per i settori Automotive e Offhighway.

Entrando maggiormente nello specifico, a Carpenedolo vengono costruite ruote in acciaio per macchine agricole e macchinari da costruzione e movimentazione materiali. In ogni caso ancora non è del tutto chiara la dinamica che ha portato a questa tragedia Carpenedolo.

Per questo motivo, saranno adesso le indagini dei carabinieri e degli ispettori a chiarire in maniera definitiva la dinamica dell’ennesimo incidente avvenuto sul luogo di lavoro.

Contents.media
Ultima ora