×

Tragedia nel Torinese: uccide moglie, figlio disabile, padroni di casa e poi si spara

La tragedia si è consumata a Rivarolo Canavese, in provincia di Torino, dove un pensionato ha ucciso moglie, figlio disabile e un'anziana coppia di coniugi

torino-tragedia

È arrivata nella notte di oggi, domenica 11 aprile, la drammatica notizia di una strage familiare a Rivarolo Canavese, comune del torinese.

Strage famigliare a Torino

Intorno alle 3.15 circa, all’interno di un’abitazione privata situata al quinto piano al civico 46 del corso Italia, un uomo pensionato, Renzo Tarabella, 83enne, ha ucciso quattro persone con alcuni colpi d’arma da fuoco, sparati da una pistola semiautomatica 9×21 regolarmente detenuta.

Le vittime

A perdere la vita per mano dell’uomo sono stati la moglie, Rosaria Valovatto, di anni 79, e il figlio disabile, Wilson Tarabella, di 51 anni, nonché una coppia di anziani coniugi, Osvaldo Dighera, di 74 anni, e Liliana Heidempergher, di anni 70, proprietari dell’abitazione della famiglia e residenti in un appartamento al piano superiore dello stesso stabile.

L’intervento dei Carabinieri

Alla vista dei militari, che hanno tentato, con l’ausilio dei vigili del fuoco, di accedere all’interno dell’alloggio attraverso il balcone, il pensionato ha aperto il fuoco contro se stesso ed è stato poi urgentemente condotto presso l’ospedale Giovanni Bosco di Torino, dove è stato ricoverato in condizioni gravissime.

Il movente dell’omicidio

Le ragioni che hanno spinto il Tarabella a compiere il drammatico gesto sono ancora da accertare.

Le forze dell’ordine intervenute sul luogo del crimine hanno motivo di credere che la strage si sia consumata alcune ore prima del ritrovamento dei cadaveri, dal momento che l’allarme è stato lanciato dalla figlia dell’anziana coppia intorno alla mezzanotte circa, che non aveva da ore notizie dei genitori.

Si attendono ulteriori aggiornamenti nel corso della mattinata.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora