×

Tragedia sulla Ferrata della Aquile: 25enne precipita dalla parete e muore

Il 25enne, Aronne Bettoni, è precipitato dalla parete sud per oltre 400 metri, finendo lungo il canalone Battisti sottostante.

Escursionista 25enne di Bozzolo muore sulla ferrata delle Aquile

Aronne Bettoni aveva solo 25 anni. Ed una vita davanti a sè, per usare le solite frasi fatte. Aronne era un escursionista, originario di Bozzolo, in provincia di Mantova, ed è morto, dopo essere precipitato dalla parete sud della Paganella. Inutile anche l’intervento del Soccorso Alpino con l’elicottero del Nucleo Vigili del Fuoco.

Sembra che il 25enne sia morto sul colpo. 

Escursionista di Bozzolo muore sulla ferrata delle Aquile

Stando ad una prima ricostruzione, il ragazzo era in compagnia di altri due amici e, quando è precipitato per un centinaio di metri, finendo lungo il canalone Battisti sottostante, molto probilmente si trovano nella parte iniziale della ferrata. A lanciare immediatamente l’allarme al Numero Unico per le Emergenze 112 verso le 11.40 sono stati diversi escursionisti presenti sul posto, che hanno assistito all’incidente e che hanno visto il giovane scomparire, inghiottito dalla vegetazione.

Il Tecnico di Centrale Operativa del Soccorso Alpino e Speleologico, con il Coordinatore dell’Area operativa Trentino centrale, ha chiesto l’intervento dell’elicottero di Trentino Emergenza e degli operatori della Stazione di Fai della Paganella. Infatti, l’elicottero ha individuato in pochi minuti il 25enne ed ha verricellato sul posto il Tecnico di Elisoccorso. Tuttavia, le condizioni di Aronne era troppo gravi e per lui non c’è stato veramente nulla da fare: per cui, il medico ne ha constatato il decesso.

Successivamente, l’elicottero ha trasportato in quota due operatori della Stazione Fai della Paganella per un aiuto nel recupero della salma, elitrasportata a Fai della Paganella e poi affidata al carro funebre.

Per quanto concerne gli altri due compagni sono stati raggiunti dai soccorritori all’uscita della ferrata con il fuoristrada e dopo sono stati trasportati a valle in sicurezza. 

Per stabilire l’effettiva dinamica dell’incidente, sul posto sono giunti pure i Carabinieri.

Escursionista di Bozzolo muore sulla ferrata delle Aquile: lo choc all’interno del Paese

La notizia è arrivata nel primo pomeriggio a Bozzolo, lasciando tutti sconvolti. Aronne, infatti, era anche membro del gruppo scout e la sua famiglia è molto conosciuta. Il padre di Aronne, Gabriele Bettoni, è attuale consigliere comunale di maggioranza ed è tecnico informatico all’ospedale di Bozzolo. Mentre, la mamma, Elisabetta Barbieri, è responsabile dell’ufficio anagrafe del comune. Il sindaco di Bozzolo, Giuseppe Torchio, ha dichiarato: “Siamo tutti sconvolti, non ci sono altre parole per una disgrazia così“.

Escursionista di Bozzolo muore sulla ferrata delle Aquile: prima vittima già nel 2020

La ferrata delle Aquile aveva, per chi non lo sapesse, fatto già un vittima e, destino vuole, proprio nello stesso punto in cui ha perso la vita Aronne: era il 23 febbraio 2020 quando è stato ritrovato il corpo senza vita di un escursionista di 33 anni della provincia di Parma. Il corpo è stato trovato nel canalone che precede il punto di attacco. C’è da dire che il 33enne non si era preparato con l’adeguata attrezzatura, motivo per il quale era scivolato nello stretto di ghiaccio che immete al percorso.

 

Contents.media
Ultima ora