Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Tragedia in un cratere: famiglia muore per salvare il figlio
Cronaca

Tragedia in un cratere: famiglia muore per salvare il figlio

Tragedia

Quasi un'intera famiglia è morta nel tentativo di salvare il figlio 11enne. La tragedia ha avuto luogo sulla Solfatara di Pozzuoli. Sopravvissuto l'altro figlio di 7 anni.

Tragedia a Solfatara Pozzuoli

Quasi un’intera famiglia è stata uccisa oggi a Solfatara di Pozzuoli. Tre turisti di Torino sono scivolati in un cratere e sono morti. Erano un uomo e una donna sposati di 45 e 42 anni e il loro figlio di 11. Un altro loro figlio di 7 anni, invece, è riuscito a salvarsi. Non sono ancora chiarissime le dinamiche dell’incidente mortale.

Le probabili dinamiche della vicenda

Al momento è ancora in fase di ricostruzione la dinamica esatta dell’incidente: non è chiaro se i tre siano morti a causa della caduta, di circa un metro e mezzo, oppure in seguito alle esalazioni letali. Secondo fonti della Solfatara, il figlio 11enne dei due coniugi avrebbe oltrepassato una zona interdetta. Purtroppo, qui vi erano delle specie di “sabbie mobili”. Il terreno è parecchio friabile, e vi provengono anche forti esalazioni di gas nocivi. I genitori sarebbero precipitati con il piccolo nel cratere che si è aperto sotto i loro piedi, vicino alla caldaia, nel tentativo di raggiungere il bimbo.

Il padre, cercando di tirarlo su, è stato risucchiato. A sua volta, la madre ha cercato di aiutare il marito. Entrambi sono stati sopraffatti dalle esalazioni. Inevitabile la tensione per una tragedia enorme.

I vigili del fuoco sono arrivati appena possibile, ma la terribile tragedia aveva ormai avuto luogo. Gli accessi all’area sono stati chiusi. Vi si trova anche un’ambulanza del 118, il magistrato per i rilievi necessari, gli agenti del commissariato di polizia di Pozzuoli e il sindaco Vincenzo Figliolia, insieme con i tecnici del comune flegreo.

tragedia

La terribile testimonianza

Un testimone visibilmente sconvolto racconta la vicenda: «Ho visto un bambino scappare piangendo, non pensavo di trovarmi di fronte alla più brutta tragedia della mia vita». Diego Vitagliano, pizziaiolo napoletano sul lungomare di Pozzuoli molto famoso nel settore e tra gli appassionati, era alla Solfatara per fare un sopralluogo di lavoro. Il 19 settembre avrebbe dovuto cucinare una pizza geotermica nell’ambito della manifestazione di Malazé.

Ma si è trovato di fronte a una famiglia distrutta.

Ha raccontato di aver fatto qualche metro in avanti d’istinto e di aver visto una persona, forsa la guida turistica, disperata. I soccorsi sono stati immediati, in pochi minuti hanno messo in sicurezza l’area e hanno allontanato tutti. Aggiunge Vitagliano. «Sono davvero sotto choc, una fine terribile per quella che doveva essere una gita tranquilla».

Una tragedia terribile che segnerà davvero la vita di più persone. A pagare il prezzo più caro è e sarà il bambino di 7 anni, che si ricorderà per tutta la vita di queste immagini, di queste sensazioni.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche