Tragico incidente con l'auto: Thomas perde la vita a 19 anni
Tragico incidente con l’auto: Thomas perde la vita a 19 anni
Cronaca

Tragico incidente con l’auto: Thomas perde la vita a 19 anni

Thomas Famiglietti

Thoma Famiglietti, anni 19, perde il controllo dell'auto durante la notte e va a schiantarsi contro un albero. Muore sul colpo, soccorsi vani.

Nella notte passata Thomas Famiglietti ha perso il controllo dell’auto, andando a schiantarsi contro un albero fuori strada. L’impatto è troppo violento e il giovane muore sul colpo.

Il tragico incidente

Durante la nottata, arriva l’ennesimo incidente stradale che risulta fatale per un giovane. Stavolta il malcapitato aveva 19 anni, davvero giovanissimo. Fortunatamente a bordo dell’auto era solo, non erano presenti altri passegeri. Il triste sinistro è accaduto a Sturno, Avellino, all’incirca verso le 4 del mattino.

Con ogni probabilità Thomas non era molto lontano da casa in quel momento, essendo originario della zona. Dalle prime ricostruzioni sembra che il ragazzo sia morto subito dopo l’impatto contro l’albero, verificatosi per aver perso il controllo della Citroen C3 ed essere finito fuori strada, sulla strada statale 167. Thomas Famiglietti stava tornando a casa dopo aver passato, a quanto sembra, una tranquilla serata con gli amici

Sul luogo dell’incidente sono arrivati appena possibile vigili del fuoco del distaccamento di Grottaminarda, ambulanza e carabinieri della Compagnia di Mirabella Eclano.

Lo spettacolo che si è offerto ai loro sguardi è stato quello di un groviglio di lamiere, qualcosa di agghiacciante. Purtroppo lo schianto non ha lasciato scampo a Thomas e i soccorsi non hanno potuto fare null’altro che constatare il decesso del 19enne e rilevare le dinamiche dell’accaduto.

Le cause dell’incidente

Al momento la causa accreditata dai Carabinieri della compagnia di Mirabella Eclano è di natura fisiologica. Il giovane Thomas ha perso il controllo dell’auto per un colpo di sonno, probabilmente deve aver diminuito il livello di concentrazione, forte del fatto di essere quasi arrivato a casa. Un tragico errore, una fatale distrazione: spesso infatti l’influenza del “quasi a casa” ha conseguenze gravissime.

Al momento la famiglia attende la decisione del magistrato di turno sul disporre o fare a meno dell’autopsia. Nel caso decidesse che gli esami non siano necessari, la salma del ragazzo 19enne verrebbe restituita ai parenti, che potrtebbero organizzare il funerale e omaggiare la vita di Thomas Famiglietti per un’ultima volta.

La cittadina di Sturno si addolora e cerca di far percepire la sua vicinanza alla famiglia di Thomas.

La vicinanza della comunità di Sturno

Ogni morte porta dolore. Inaspettata o meno, il dramma è pur sempre profondo. Soprattutto quando a perdere la vita è un ragazzo giovanissimo. E Thomas Famiglietti aveva solo 19anni, fresco di patente ed in procinto di terminare il ciclo scolastico.

La famiglia intera lo piange, i genitori si struggono guardando le foto ed il video finiti sul web: mostrano il luogo dell’incidente e le condizioni nelle quali era ridotta l’auto. I caschi rossi dei Vigili del Fuoco non hanno avuto la minima speranza di poter estrarre il giovane dalle lamiere, nonostante il subitaneo intervento.

La piccola comunità di Sturno, paesino che conta 3mila anime in Irpinia, provincia avellinese, si stringe attorno alla famiglia in questa domenica amara. Le condoglianze arrivano dallo stesso sindaco.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche