Trans trovato morto in un b&b, probabile suicidio
Trans trovato morto in un b&b, probabile suicidio
Cronaca

Trans trovato morto in un b&b, probabile suicidio

trans

Il trans si sarebbe tolto la vita ingerendo acido muriatico. Accanto al cadavere è stato trovato un coltello.

Un trans è stato trovato morto nel letto di un bed & breakfast situato al confine tra Loreto e Porto Recanati. Era stato lui stesso a prenotare la stanza. Questa mattina, il personale del bed & breakfast ha fatto la macabra scoperta. Sembrerebbe che il trans si sia suicidato ingerendo acido muriatico. Accanto al cadavere è stato trovato un coltello. I carabinieri, giunti sul luogo oltre all’ambulanza del 118, stanno ancora indagando sul caso, in attesa degli accertamenti medici che potrebbero escludere o meno ulteriori scenari possibili.

Trans trovato morto

Macabra scoperta per gli inservienti di un bed & breakfast situato a Loreto. In una stanza, prenotata da lui, è stato trovato il cadavere di un trans. Il decesso è avvenuto molto probabilmente questa notte. Il trans si sarebbe tolto lavita inghiottendo acido muriatico. Questo è quanto sembra trapelare dalle prime indagini effettuate dai carabinieri, giunti prontamente sul luogo. Tuttavia, il caso è ancora adesso alquanto misterioso. A rendere più nebulosa la situazione, il fatto che a fianco del cadavere del trans è stato trovato un coltello.

Gli inquirenti sono in attesa dei risultati degli accertamenti medici, che apriranno o meno la possibilità di altri scenari. Tuttavia, l’ipotesi maggiormente probabile sembrerebbe essere quella del suicidio. Ma anche in questo verosimilissimo caso, sono tutt’ora sconosciute le cause che avrebbero portato il trans a compiere questo estremo gesto.

Precedenti

Lo scorso 4 febbraio, un altro transessuale, peruviano, era stato trovato morto nella sua abitazione, situata in via Friuli a Cinisello Balsamo. A fare il macabro ritrovamento è stata la sua coinquilina, una sua connazionale. Il trans si prostituiva, e usava portare i propri clienti nell’appartamento per consumare i servizi che offriva. Inizialmente, non erano stati trovati importanti segni di violenza, ma l’autopsia ha smentito ciò. Infatti, è stata riscontrata una ferita da arma da fuoco sulla schiena. Il trans, di 43 anni, è stato quindi ucciso con un colpo di pistola. L’assassino è poi fuggito, facendo perdere così vigliaccamente le proprie tracce.

Sono ancora in corso le indagini da parte delle forze dell’ordine. Ci auguriamo che, quanto prima, sia fatta giustizia. E, qualora ci sia l’opportunità, sia dato un duro colpo alla crudele piaga dello sfruttamento della prostituzione.

Lo scorso 1 agosto, nel Napoletano, è stato trovato morto un transessuale di 66 anni nella propria abitazione. I soccorsi, purtroppo hanno potuto soltanto ufficializzarne la morte. La testa era infilata sotto al letto, il corpo era logicamente steso sul pavimento. L’appartamento era in uno stato molto fatiscente. Fin da subito è stato escluso il fatto che il trans abbia subito delle violenze. Sul suo corpo senza vita, infatti, non sono stati rinvenuti segni o ferite tali che possano far seriamente pensare a ciò. Il trans potrebbe essere quindi morto per cause naturali.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche