×

Trapianto di polmone su paziente con fibrosi polmonare irreversibile post-Covid: primo caso in Italia

È avvenuto a Siena il primo caso di operazione di trapianto di polmone su un paziente con fibrosi polmonare irreversibile post-Covid

trapianto di polmone

È avvenuto a Siena il primo caso di operazione di trapianto di polmone su un paziente con fibrosi polmonare irreversibile post-Covid.

Siena, il primo trapianto di polmone su paziente con fibrosi irreversibile post-Covid

Ad effettuare l’operazione, riuscita con successo, è stato Luca Luzzi, il direttore della UOSA Trapianto di Polmone, insieme ai chirurghi della UOC Chirurgia Toracica.

Il paziente, un sacerdote missionario che aveva contratto il Covid in Africa, già 24 ore dopo l’operazione, non ha avuto più bisogno del supporto extracorporeo e ha pian piano ripreso l’autonomia respiratoria.

Il commento di Antonio Barretta, il direttore generale dell’Aou Senese

Il professor Antonio Barretta, direttore generale dell’Aou Senese, ha commentato con entusiasmo la buona riuscita dell’operazione:È un risultato importante frutto della collaborazione tra l’Aou Senese e l’Aou Careggi, grazie anche all’accordo recentemente sottoscritto proprio per potenziare l’attività chirurgica del trapianto di polmone.

È un grande successo per tutto il coordinamento regionale trapianti.”

La buona riuscita dell’operazione: donazione e trasporto di organi

La situazione polmonare del sacerdote stava via via peggiorando, nonostante i 5 mesi di supporto extracorporeo. Immeditamente è stato quindi attivato il percorso della rete trapianto di polmone della Regione Toscana con il supporto del Dipartimento di Emergenza e dei trapianti. Si è organizzato il trasferimento a Siena nel reparto di Anestesia e Rianimazione DEA e dei trapianti, diretto dal professor Scolletta, dove l’uomo è stato mantenuto in ECMO per diverse settimane.

Contents.media
Ultima ora