×

Trasporti: tagli per i Pendolari

Tempi duri per i pendolari. La Regione Lombardia e il Comune di Milano hanno previsto tagli a tenagli per i trasporti.

Aumento delle tariffe tra il 15 e il 35 per cento, corse di treni, autobus, e tram e metrò tagliate in una misura fra il 5 e il 15: una sforbiciata da 250 milioni.

Questo ha annunciato Raffaele Cattaneo, assessore regionale ai Trasporti, durante un vertice al Pirellone con le aziende di trasporto e i rappresentanti dei pendolari stessi, che, ovviamente e con valide ragioni annunciano battaglia: «All’orizzonte dicono ci sono sacrifici unilaterali che non accettiamo».

La Regione spera di ricevere un po’ di denaro da qualche decreto del governo (il Milleproroghe su tutti), ma la finanziara lascia ben poco spazio alle manovre.

Tutto questo mentre si discute anche del problema inquinamento e bella trovata. Hanno calcolato in Regione quanti saranno costretti a prendere la macchina per raggiungere il posto di lavoro?

«Si comincerà dalle tratte meno frequentate, eliminando le linee con pochi passeggeri — spiega l’assessore Cattaneo — e si faranno tagli differenziati: si privilegerà la ferrovia rispetto al trasporto su gomma e i margini di manovra saranno più estesi nei settori che hanno ricavi più alti, come il trasporto urbano rispetto a quello extraurbano».

Scrivi un commento

1000

Leggi anche