×

Trenini della domenica a Trieste

Trieste – dal 3 ottobre 2010 al 30 maggio 2011

Un passatempo che coinvolge grandi e bambini ma è anche un bell’esempio di cultura dei trasporti e cultura urbana, un presidio sul territorio della forte tradizione modellistica triestina, un ulteriore segno del livello di civiltà sociale della città di Trieste rappresentato dalla manifestazione “I trenini della domenica”, che s’inaugura domenica 4 ottobre, nella sede di via dei Giardini di Trieste e che si ripete tutte le prime domeniche del mese da ottobre 2010 a maggio 2011 a partire, ad ingresso libero.

La manifestazione è frutto della positiva collaborazione del Ferclub con l’Area Cultura del Comune di Trieste. Nell’arco di un anno sono stati oltre 3000 i visitatori con un crescente successo fra gli appassionati ed i semplici curiosi di tutte le età.

I visitatori potranno ammirare tutti i plastici ferroviari del Ferclub in funzione: “I trenini della domenica” riservato per le manovre dei piccoli ospiti; il diorama delle ferrovie retiche dotato di un ulteriore scalo; il plastico MÄrklin anni ’60 completamente restaurato; il plastico MÄrklin a parete dotato di ulteriori convogli; il grande plastico nella scala N (1:160); un plastico portuale che propone operazioni di trasbordo mare-ferrovia. Sul grande plastico “senza frontiere” di 20 MQ, oltre ai suggestivi convogli ferroviari ed una nuova linea tramviari, i visitatori saranno rapiti dalla circolazione di autoveicoli stradali di ogni tipo con soluzioni d’avanguardia che rendono questo plastico unico nel suo genere in Italia. POtranno essere ammirati plastici nella minuscola scala Z (1:220), la piu’ piccola esistente e nella grande scala LGB.

Insomma, offerte e soluzioni modellistiche per tutti i gusti. L’informatica fa da padrona con numerosi effetti speciali su tutti i plastici (Es. locomotive con effetti sonori che emettono fumo, una cascata d’acqua che sgorga dalla roccia, veicoli su gomma (automobili, pullman con femate, moto, tir, camior pompieri, stop agli incroci, ecc.), che impegnano percorsi stradali con impressionante realismo. A disposizione dei visitatori c’è persino un simulatore di guida delle locomotive reali, grazie al quale è possibile cimentarsi alla guida dei treni selezionando il mezzo, il percorso, l’orario di partenza, la stagione e le condizioni climatiche. Omaggi saranno sorteggiati fra i piccoli ospiti che si saranno cimentati macchinisti sul plastico “i trenini della domenica” posto a loro disposizione. Il Ferclub ha intitolato la sala che ospita il grande plastico “senza frontiere” ed il plastico “i trenini della domenica” alla memoria del benefattore Gianfranco Gioitti, socio onorario del Ferclub competente appassionato fermodellista. Previo appuntamento, il Ferclub organizza visite guidate per le scuole.


Contatti:

1
Scrivi un commento

300
1 Discussioni
0 Risposte alle discussioni
0 Follower
 
Commenti con più reazioni
Discussioni più accese
0 Commentatori
più recenti più vecchi
andrew12

andrew12…

excelent info, keep it coming…


Contatti:

Leggi anche