×

Trento, padre e figlia morti in moto: trovati dalla moglie tramite app gps

Doppia tragedia, in provincia di Trento: padre e figlia morti mentre erano sulla moto, trovati dalla moglie tramite un'applicazione GPS.

ambulanza

Doppia tragedia in provincia di Trento: un padre e una figlia sono morti mentre erano in moto. La scoperta è stata fatta (ancor prima dell’arrivo dei soccorsi) dalla moglie, Patrizia Scurria, che ha localizzato marito e figlia, tramite un’appplicazione GPS.

La donna si era allarmata in quanto suo marito non rispondeva al cellulare. Le due vittime sono decedute a causa di un incidente. Sandro Prada (51 anni) era uscito in moto assieme alla giovane figlia tredicenne, per quella che sembrava essere un tranquillo giro in moto per le strade della città. Nessuno poteva immaginare un simile esito. Sono morti presso un bosco di Nogarè, sulla provinciale 83: la moto è uscita di strada a una curva a gomito.

Sandro e sua figlia non hanno avuto alcuna possibilità di mettersi in salvo. 

Padre e figlia morti: la moglie era preoccupata

Patrizia Scurria era preoccupata dal fatto che Sandro e la figlia non rispondessero al telefono. Come informa Tgcom24, la donna ha dunque usato un’applicazione installata sullo smartphone della figlia, che permette di localizzare il cellulare del soggetto che si desidera cercare. Con l’altra figlia si è dunque precipitata verso il luogo segnalato dall’app, non molto distante dalla loro abitazione, a Pergine Valsugana.

Il Gps indicava un luogo lungo la strada che scende dall’altopiano di Piné, a valle del bivio per San Mauro. 

Padre e figlia morti: moto uscita fuori strada

Sandro Prada è morto assieme a sua figlia, in quanto la moto su cui viaggiavano, una Motron Motard X125 da poco acquistata, è uscita fuori strada. Al momento non è risaputo il fattore scatenante: forse una velocità eccessiva, o forse un malore da parte del 51enne.

L’unica cosa certa è che la moto ha invaso la corsia opposta, balzando nel bosco sottostante. I cadaveri dei due sono rimasti nel bosco, lontano dalla strada, finché non è giunta la moglie Sandra assieme all’altra figlia della coppia. 

Padre e figlia morti: l’intervento dei soccorsi

I soccorsi sono giunti solo in un secondo momento, quando una guardia forestale ha notato, infondo al bosco, alcuni fari accesi. Tra gli alberi vi erano Sandra Scurria e l’altra figlia che stavano vegliando i corpi, oramai senza vita, dei due cari. Come informa L’Adige, la moto sarebbe precipitata su uno spazio occupato da un mucchio di ghiaia, che avrebbe fatto da trampolino al mezzo. 

Contents.media
Ultima ora