×

Treviso, anziano massacrato di botte durante rapina

Adriano Armellin è stato massacrato di botte durante una rapina da parte di un marocchino di 36 anni.

carabinieri

Il signor Adriano Armellin non ce l’ha fatta. L’anziano è morto dopo essere stato massacrato di botte durante una rapina. È accaduto lo scorso 25 marzo, intorno alle 20:00, in un condominio di Via Schiratti, a Pieve di Soligo (Treviso).

Il responsabile sarebbe un malvivente 36enne di origine marocchina. L’uomo era riuscito a intrufolarsi nell’appartamento dell’84enne, il quale viveva da solo dopo aver perso la moglie. Adriano è deceduto in data 26 marzo. Era stato ricoverato presso l’ospedale Ca’ Foncello di Treviso. Le ferite ricevute durante il pestaggio erano molto gravi.

Massacrato di botte durante rapina: colpito a bottigliate

Adriano Armellin è stato prima legato e poi selvaggiamente picchiato dal suo aguzzino.

L’uomo è stato poi ricoverato in ospedale dove le sue condizioni (già di per sé critiche) si sono aggravate. È infine spirato. L’anziano è stato colpito violentemente alla testa a bottigliate dal marocchino, che gli ha fracassato il cranio. Come se questo non bastasse, l’84enne è stato anche preso a pugni.

È stato il figlio a trovarlo a terra sanguinante

Dopo l’aggressione, è stato il figlio di Adriano Armellin, entrato in casa, a trovare il genitore a terra agonizzante, allarmando quindi i soccorsi.

Il rapinatore è stato notato da alcuni vicini di casa della vittimadurante, riuscendo a fermare il balordo in attesa dell’arrivo delle forze dell’ordine. È stato infine portato in carcere.

Contents.media
Ultima ora