×

Treviso, ha perso la vita un escursionista 57enne: ha avuto un malore improvviso

Dopo aver accusato il malore, è stato necessario l'intervento di un elicottero per provare a rianimare l'escursionista

Elisoccorso Treviso

Un 57enne originario di Conegliano, provincia di Treviso, è morto mentre si trovava su un sentiero di montagna. Sembra che l’uomo abbia accusato un malore improvviso che gli è costato la vita.

Escursionista morto dopo un malore

Erano le 14:15 di domenica 23 gennaio 2022, quando Sandro Simioni ha avvertito un malore e si è accasciato a terra privo di sensi.

L’uomo aveva 57 anni e, come riporta Treviso Today, si trovava lungo il sentiero che porta verso la Val Maron, a circa un chilometro di distanza dal rifugio Marcesina. L’uomo non era solo, ma con la moglie ed alcuni amici. Una domenica pomeriggio che si è trasformata in una tragedia.

Escursionista morto dopo un malore: l’intervento dell’elicottero d’emergenza

I soccorsi sono stati immediati. A giungere sul posto un elicottero d’emergenza.

I primi soccorsi sono stati prestati dagli amici che hanno provato a rianimarlo. Una volta che il medico è arrivato in elisoccorso ha provato anch’egli a fare di tutto pur di salvare la vita a Sandro, ma l’unica cosa che ha potuto fare, dopo 40 minuti, è stato dichiararne il decesso. Il corpo della vittima è stato trasportato in elicottero, il resto del gruppo invece è tornato a valle insieme ai carabinieri.

Escursionista morto dopo un malore: chi era Sandro Simioni

Sandro Simioni viveva a Villorba e lavorava a Treviso, presso l’Audi Zentrum. Oltre alla moglie, presente mentre l’uomo è deceduto, aveva anche due figlie. La sua morte è stata appresa con stupore da tutta la comunità, dai parenti e dagli amici di Sandro, in quanto non si sarebbero mai aspettati una tale tragedia. A spendere delle parole per Sandro Simioni anche il sindaco di Villorba, che ha detto di essere addolorato e vicino alla famiglia Simioni.

Contents.media
Ultima ora