La Triennale di Milano: dove si trova e storia dell'edificio
La Triennale di Milano: dove si trova e storia dell’edificio
Cultura

La Triennale di Milano: dove si trova e storia dell’edificio

Triennale

La Triennale è uno degli edifici più importanti storicamente per la città di Milano. Scopri la sua storia e come si presenta oggi.

La Triennale di Milano ha un’origine antichissima: è stata inaugurata addirittura nel lontano 1933. Questo edificio è stato pensato ed ideato dall’architetto Giovanni Muzio e ha rappresentato l’inizio di una nuova fase moderna per Milano prima del periodo fascista e nazista.

La Triennale di Milano

Il Palazzo della Triennale, sin dalle sue origini, ha rappresentato il centro nevralgico della cultura milanese ed italiana. In questo luogo infatti si sono immediatamente riuniti le migliori menti della cultura, dell’architettura e del design che discutevano e dibattevano animatamente. Questa struttura, proprio per questo motivo, è stata di vitale importanza per tutta la cultura italiana.

Chiaramente la Seconda Guerra Mondiale ha fermato momentaneamente il grande progetto della Triennale. Fortunatamente, una volta finita la guerra, il progetto è ripartito in maniera spedita. La ricostruzione post-bellica di Milano ha infatti visto ricostruire questo edificio che è diventato vero punto di riferimento per la cultura milanese. Nel 1947 ha ospitato l’ottava esposizione mondiale dedicata all’abitare.

Gli anni 50

Anche negli anni Cinquanta la Triennale ha confermato il suo ruolo centrale all’interno della città milanese.

Complice anche il boom economico in questi anni si è assistito ad una grande collaborazione tra le menti pensanti della cultura e del design con i grandi industriali. In questi anni si sono susseguiti molti eventi pubblici di grande importanza. Questi eventi hanno avuto risalto in tutta Europa.

Alla fine degli anni Cinquanta iniziano però i problemi all’interno della gestione dell’amministrazione. Questo ha portato questa meravigliosa struttura verso una gestione frammentaria e complicata.

Com’è attualmente

Con la fine del Novecento si assiste ad un cambiamento radicale della Triennale di Milano. Al suo interno infatti iniziano ad essere installati degli spazi, all’interno della sala principale, curati e impreziositi da Umberto Riva e Gae Aulenti. Sempre in questi anni si è assistito ad un totale rifacimento del look per mano dell’architetto Michele de Lucchi. L’artista ha totalmente rivoluzionato gli interni del palazzo e creato il bellissimo ponte in bambù che collega il primo piano al Museo del Design.

Un’anno fondamentale per la Triennale di Milano è sicuramente stato il 2015, anno dell’Expo.

Prima dell’arrivo dell’esposizione mondiale infatti si è completato il rifacimento del look che è culminato con l’apertura del ristorante sul tetto del Palazzo. Ancora oggi vengono ospitate una lunga serie di mostre ed eventi che si susseguono nel corso degli anni. Questa struttura è infatti per questo motivo meta di centinaia di turisti che vengono a Milano appositamente per visitarla.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche