×

Trovato cadavere di un 42enne in auto bruciata: indagini in corso

Condividi su Facebook

Il cadavere carbonizzato di un uomo è stato trovato all'interno di una Fiat Panda andata a fuoco in una strada di campagna tra Pognano e Arcene, le indagini sono attualmente in fase di svolgimento.

delitto bergamasco
Delitto nel bergamasco: la polizia indaga

Siamo di fronte ad un delitto? Una macabra scoperta quella fatta quest’oggi in una strada di campagna tra Pognano e Arcene. Il cadavere di un uomo, un quarantaduenne, è stata ritrovata dalle forze dell’ordine che hanno dato subito il via alle indagini di rito.

Al momento non si hanno molte informazioni su ciò che è accaduto, ma pare certa l’identità della vittima.

Di chi è l’auto ritrovata?

Dai primi accertamenti sembrerebbe che l’auto, una Fiat Panda, appartenga ad un bergamasco di 42 anni, di Valbrembilla, in valle Brembana. Al momento i carabinieri non escludono alcuna ipotesi, troppo presto, dagli accertamenti già effettuati, capire se si tratta di un incidente o di un atto delittuoso.

Non sono state fornite generalità precise rispetto alla vittima poiché, con le indagini ancora in corso, è giusto non fare ipotesi azzardate, lanciare accuse o creare panico nella cittadinanza. La cautela è al momento l’unica strada perseguibile, soprattutto perché non si conoscono né le cause della morte, né quelle che hanno provocato l’incendio dell’autovettura.

cadavere

Le indagini, da fare con tutta la calma del caso, per adesso sono state affidate ai carabinieri che, come già detto, non si espongono più di tanto anche per evitare di rendere le ricerche ancora più faticose.

Nella maggior parte dei casi, infatti, è utile rimanere concentrati e utilizzare le primissime ore per tutti i rilievi del caso, così da non tralasciare nulla.

Secondo le ultime notizie trapelate, che si fanno più fitte con il passare delle ore, l’incendio sarebeb scoppiato alle due di lunedì 4 settembre. Qui, in una stradina abbandonata accanto a Pognano, nella bassa Bergamasca, i Vigili del Fuoco sono intervenuti per spegnere le fiamme che avevano «divorato» un’auto.

Non è chiaro perché la Fiat Panda ritrovata fosse parcheggiata in quella stradina isolata: è stata portata da qualcuno o ci è finita a causa di un incidente poi degenerato nell’incendio che ha fatto accorrere i primi soccorritori? Si sa con certezza che l’automobile si trovava abbandonata in una piccolo sterrato tra i campi, una laterale alla Provinciale 127 che collega Pognano con il paesino di Arcene.

Solo dopo aver spento le fiamme i vigili si sono accorti che all’interno dell’auto c’era il corpo carbonizzato di un uomo.

Allertate subito le forze dell’ordine, sul posto sono arrivati il pubblico ministero Raffaella Latorraca e il medico legale Yao Chen dell’Università di Pavia che stanno conducendo un sopralluogo insieme ai carabinieri di Treviglio.

Con il passare delle ore la pista che prende sempre più corpo è quella di un omicidio, ma qualcosa di più preciso si potrà sapere solo ad indagini sul campo concluse. Pur con tutta le cautele del caso, infatti, in primis quella di non voler divulgare le generalità della vittima, è stringente arrivare ad una conclusione, anche per evitare che possano trapelare notizie inesatte.

Tra quelle fino ad ora divulgate e non ancora confermate, è che la vittima possa essere un pregiudicato di cui non si avevano più notizie da qualche tempo. Adesso non resta che aspettare lo sviluppo delle indagini.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.