×

Attentato Manchester, trovato esplosivo per nuovi attacchi: altri due arresti

L'esplosivo probabilmente era stato riposto al sicuro, per essere poi utilizzato per imminenti nuovi attacchi

attentato_manchester

Altre due persone collegate all’autore dell’attentato,che ha provocato 22 morti all’Arena di Manchester, sono state arrestate. Le forze dell’ordine nei nuovi blitz hanno trovato anche dell’esplosivo. Lo rende noto il quotidiano britannico Independent.

Ricordiamo che Salman Abedi, l’attentatore, nonostante fosse stato segnalato alle autorità diverse volte, non è stato mai fermato.

Intanto la BBC precisa che al momento le persone collegate al brutale attentato sono otto, ed inoltre fa sapere che dopo una fuga di notizie l’ Intelligence britannica ha deciso di interrompere ulteriori condivisioni di informazioni con gli Stati Uniti. La diffusione non autorizzata di elementi d’indagine danneggerebbe le inchieste.

Ieri il padre dell’attentatore, un noto militante di un gruppo islamista, è stato arrestato da una milizia libica insieme ai due fratelli e nella notte è stata rilasciata una sospettata che era stata arrestata a Blackley.

Oggi all’alba durante un blitz nella zona di Withington è stato effettuato un altro arresto. La polizia britannica ha eseguito il primo arresto dopo aver fatto brillare un ordigno ritrovato. Mentre il secondo arresto è stato effettuato proprio a Manchester. Qui i servizi di sicurezza hanno trovato molto materiale esplosivo, probabilmente era stato riposto al sicuro per essere utilizzato per imminenti nuovi attacchi.

L’esplosivo ritrovato sembrerebbe lo stesso utilizzato negli attacchi di Parigi e Bruxelles.

I due sospetti appartengono alla cellula jihadista che ha aiutato il kamikaze, a quanto pare questa è ancora attiva e disporrebbe di almeno uno specialista. Questa convinzione ha spinto il governo londinese a portare l’allerta al livello critico in tutto il Paese. Tale livello, il più alto della scala, era stato proclamato solo due volte in passato.

Non abbiamo a che fare con un lupo solitario, c’è un network di terroristi ispirati dall’Isis“, ha affermato il deputato statunitense Mike McCaul.

Contents.media
Ultima ora