×

Trovato morto nel bagno della stazione, sospetta overdose per un 23enne 

Un'addetta alle pulizie lo ha trovato morto nel bagno della stazione ed ha allertato i soccorsi, purtroppo inutili per l'ennesima vittima della droga

La Polfer sta indagando su una possibile morte come conseguenza di altro reato

Trovato morto nel bagno della stazione di Sassari nella giornata di sabato 29 gennaio, sospetta overdose per un 23enne del luogo. La terribile scoperta è stata fatta da un’addetta alle pulizie che ha allertato gli agenti della Polfer. Gli agenti hanno a loro volta fatto accorrere i soccorsi ed il personale del 118 ha provato subito a rianimare il giovane, ma per lui non c’è stato nulla da fare.

Trovato morto nel bagno della stazione, i soccorsi inutili e l’autopsia per dissipare ogni dubbio sull’overdose

La magistratura inquirente ha disposto un’autopsia sulla salma della vittima per accertare in punto di diritto quello che sembra essere il triste scenario dell’ennesima tragedia legata alla droga, ma in attesa di esiti ufficiali questa è solo un’ipotesi. Ipotesi che però, secondo alcuni media locali, trova il conforto delle modalità di ritrovamento del cadavere e nella bio del giovane in questione. 

Il segno inequivocabile della tragedia: una siringa sporca accanto al corpo

Il ragazzo, prossimo a compiere i 24 anni, sarebbe stato trovato con accanto una siringa ancora sporca di sangue. Alcune testate locali parlano di lui come di una persona che “aveva conosciuto ben presto la sofferenza, con la separazione dei genitori e la morte della madre, successivamente era finito nel tunnel dell’eroina”. 

Sempre i media locali spiegano che il 23enne era stato in carcere per 4 mesi ed era stato “affidato ad una comunità di recupero per tossicodipendenti nel sud dell’Isola. Giovedì si era allontanato ed ha preso il treno alla volta di Sassari. Proprio in città che probabilmente ha acquistato la dose che gli è risultata fatale e poi ha raggiunto il bagno della stazione”. I poliziotti stanno indagando e visionando le telecamere di sicurezza per accertare se la morte tragica del giovane sia profilabile penalmente come morte in conseguenza di altro reato. 

Contents.media
Ultima ora