Trump e Kim Jong-un, incontro a Singapore il 12 giugno
Trump e Kim Jong-un, incontro a Singapore il 12 giugno
Esteri

Trump e Kim Jong-un, incontro a Singapore il 12 giugno

Annunciato il vertice tra Donald Trump e Kim Jong-un
Annunciato il vertice tra Donald Trump e Kim Jong-un

Donald Trump e Kim Jong Un si incontreranno il 12 giugno a Singapore, dopo la rinuncia della Corea al nucleare.

Annunciato il vertice tra Donald Trump e Kim Jong-un. Il presidente americano ha comunicato sul proprio profilo Twitter la decisione di incontrare il leader nordcoreano. L’incontro si terrà il 12 giugno, a Singapore. Si tratta di un vertice storico, che potrebbe contribuire ad allentare le forti tensioni tra i due Paesi. Trump ha dichiarato che “entrambi cercheremo di renderlo un momento davvero speciale per la pace nel mondo“.

L’incontro tra Trump e Kim

Il presidente americano Donald Trump ha annunciato ufficialmente che incontrerà Kim Jong-un, il leader della Corea del Nord. Si tratta di un vertice storico, che potrebbe contribuire a stemperare le forti tensioni esistenti tra Washington e Pyongyang. Da mesi si parla della possibilità di un incontro tra i due leader politici ma solo ora la notizia è stata resa ufficiale.

L’annuncio è avvenuto attraverso il profilo Twitter ufficiale di Trump, un mezzo di comunicazione che il presidente statunitense ha dimostrato di apprezzare e di usare frequentemente.

L'annuncio di Trump su Twitter

La scelta di Singapore

L’incontro si terrà il 12 giugno a Singapore, in Malesia.

La scelta di questa città non è casuale. Trump e Kim hanno deciso di organizzare il vertice al di fuori dei rispettivi Paesi. Tra i luoghi presi in considerazione ci sono l’area demilitarizzata tra le due Coree, Bangkok, città europee neutrali come Ginevra, Stoccolma o Helsinki. Ma alla fine la scelta è ricaduta su Singapore. La città malesiana possiede tutti i requisiti necessari per ospitare questo importante evento: ha superato i controlli relativi alla sicurezza e soprattutto ospita un’ambasciata nordcoreana (una delle pochissime sedi diplomatiche della Corea del Nord in tutto il mondo).

La rinuncia al nucleare

La volontà di un incontro tra i due leader era già stata espressa da tempo. Ma Trump aveva dichiarato che non avrebbe acconsentito a un vertice con Kim finché questi non avesse completamente rinunciato al nucleare.

La rinuncia è stata annunciata da Kim Jong-un a fine aprile. La Corea del Nord si impegna a smantellare il sito nucleare di Punggye-ri. La chiusura avverrà pubblicamente: saranno presenti giornalisti di tutto il mondo ed esperti americani e sudcoreani. Sono state avanzate alcune ipotesi relative alla decisione del leader di Pyongyang, che avrebbe acconsentito allo smantellamento solo perché Punggye-ri non è ormai più funzionante. Voci prontamente smentite da Yoon Young-chan, portavoce del presidente.

Con questa decisione, Kim Jong-un ha permesso l’inizio di quella che potrebbe essere la (lunga) strada del disgelo tra America e Corea del Nord. “Perché dovrei tenere armi nucleari e vivere in condizioni difficili se invece ci incontriamo spesso con gli americani per costruire la fiducia reciproca e se promettono di mettere fine alla guerra e di non invaderci?”, ha dichiarato il leader coreano.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Dolce&Gabbana Light Blue Swimming In Lipari Pour Homme - Tester
44 €
Compra ora
Huawei P10 Lite 32GB 4GB Ram Black - Nero
209 €
Compra ora
Diadora Cyclette Cleo Rigenerata
89.95 €
189 € -52 %
Compra ora
Lisa Pendezza
Lisa Pendezza 739 Articoli
Lisa Pendezza, nata nel 1994 a Milano. Laureata in Lettere con la passione per i viaggi, il benessere e la lettura, spera di riuscire a girare il mondo con una macchina fotografica in una mano e un romanzo nell'altra. Amante dei libri, si limita per ora a leggerne molti, con il sogno nel cassetto di scriverne uno.