Trump: l'ObamaCare va sostituita, riforma sanitaria inadeguata | Notizie.it
Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Trump: l’ObamaCare va sostituita, riforma sanitaria inadeguata
Esteri

Trump: l’ObamaCare va sostituita, riforma sanitaria inadeguata

Trump

In attesa del voto per la riforma sanitaria, Donald Trump si appella ai repubblicani e si schiera contro i democratici che hanno ostacolato il TrumpCare, in favore dell'ObamaCare.

Il presidente americano Donald Trump, attraverso un tweet ha dichiarato che “L’ObamaCare sta torturando gli americani”. Regna un clima di tensione in attesa del voto sulla riforma sanitaria e Trump prosegue scrivendo “I democratici hanno preso in preso in giro la gente abbastanza. Respingetela o Respingetela e Sostituitela! Ho già la penna in mano”, “Grande giorno per la riforma sanitaria. Dopo sette anni di chiacchiere vedremo presto se i repubblicani coglieranno l’occasione!”.

Donald Trump contro l’ObamaCare

Parole forti quelle di Trump, che già durante la campagna elettorale aveva dichiarato di voler completamente stravolgere ogni grande riforma effettuata da Obama, tra cui quella sanitaria. Il presidente americano si è appellato ai 52 senatori repubblicani ed ha fortemente criticato l’operato svolto dai democratici definendoli “ostruzionisti”.

Già nei giorni scorsi, il presidente degli USA aveva fatto riferimento ai repubblicani, ricordando loro le pesanti ripercussioni a cui potrebbero andare incontro se bocciassero l’abolizione dell’ObamaCare o il passaggio del TrumpCare (riforma sanitaria alternativa a quella dell’ex presidente Obama).

Inoltre la nuova portavoce della Casa Bianca, Sarah Huckabee Sanders, ha riferito che il presidente si aspetta che la i repubblicani del Senato sostituiscano, non solo abroghino, l’Obamacare.

Contro Donald Trump si sono schierati anche i vescovi americani ed attaccano il presidente. E’ “inaccettabile” la riforma sanitaria del presidente e sarebbe “devastante” se passasse, sostengono. Sempre i vescovi americani si sono mostrati molto preoccupati riguardo “l’impatto negativo che avrà sui poveri e sulle persone più vulnerabili”.

Le continue proteste da parte dei cittadini americani contro Trump non giocano a suo favore, ma il presidente americano sembra molto deciso di proseguire con il suo programma e di sostenere la sua riforma sanitaria. In attesa del giorno del voto, continua anche la battaglia mediatica del presidente.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche