×

Turchia, bloccato il social network Twitter

default featured image 3 1200x900 768x576
021918885-f61d3450-25d4-46ce-82c8-94eeba03f70a

Il premier conservatore turco Recep Tayyp Erdogan lo aveva preannunciato durante un comizio elettorale tenuto nella città di Burso: “Estirperemo Twitter, non mi interessa cosa dice la comunità internazionale, è contro la sicurezza nazionale. C’è una sentenza del Tribunale. Vedranno la forza della Turchia”. Poco prima della mezzanotte di ieri molti account Twitter hanno cominciato ad essere inaccessibili, l’accesso al social network è ora ristretto nella maggior parte della Turchia. La decisione a quanto pare è stata presa da un ente statale, l’Autorità per le tecnologie dell’informazione e della comunicazione, che ha reso noti i provvedimenti giudiziari in base ai quali la piattaforma Twitter non può essere più utilizzata in Turchia.

Il presidente Erdogan è coinvolto in una sorta di Tangentopoli turca: alcune intercettazioni telefoniche hanno rivelato il suo coinvolgimento in una vicenda di corruzione. La sua accesa campagna anti-Twitter potrebbe derivare anche da un desiderio di proteggere la privacy nel suo Paese per far sì che le notizie non circolino facilmente.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora