×

Turismo, Garavaglia: “Salveremo la stagione estiva con il pass vaccinale”

Massimo Garavaglia ha dichiarato che la stagione estiva sarà rilanciata grazie al pass vaccinale che consentirà spostamenti verso località turistiche.

Garavaglia pass vaccinale

Il ministro del Turismo Massimo Garavaglia ha affermato che la prossima stagione estiva sarà salvata dal cosiddetto pass vaccinale che permetterà di muoversi liberamente verso le località di vacanza a chi ha ricevuto il vaccino, è guarito o dimostra di essere negativo al Covid.

Garavaglia sul pass vaccinale

Intervistato da Libero, l’esponente del governo ha spiegato che per diverse ragioni il piano di vaccinazione ha subito dei rallentamenti rispetto agli obbiettivi iniziali ma che le vacanze saranno comunque in salvo grazie al lasciapassare che consentirà di muoversi verso i luoghi di villeggiatura con anticipo rispetto green pass europeo.

Se aspettiamo i tempi che la burocrazia europea vuole imporre con il Digital green pass rischiamo di non poter usufruire appieno delle potenzialità turistiche della stagione estiva“, ha infatti sottolineato.

Quando invece al progetto delle Isole Covid free rilanciato anche dal governatore campano De Luca, pare si concluderà con un nlla di fatto a causa del ritardo nelle vaccinazioni che devono procedere dando priorità per fascia d’età fino all’immunizzazione degli over 65. Solo dopo si potrà infatti proseguire con la vaccinazione per categorie seguendo il criterio delle classi produttive a partire dal settore turistico.

Garavaglia: “Pass vaccinale per accelerare sulle riaperture”

Oltre che a salvare l’estate rilanciando il turismo, il pass servirà anche per accelerare sulle aperture in sicurezza di locali e attività. Il governo, ha spiegato Garavaglia, è impegnato per cercae di anticipare il prima possibile le riaperture in sicurezza. “Se sei vaccinato, se sei immune o hai il tampone negativo nelle ultime 48 ore non vedo perché tu non possa frequentare discoteche o parchi a tema“, ha evidenziato.

Garavaglia, pass vaccinale e bonus vacanze

Il ministro si è anche espresso sul bonus vacanze da 500 euro spiegando che nei futuri provvedimenti verranno previste anche forme diverse di utilizzo. L’obiettivo è quello di esaurire le risorse stanziate per questa misura. Quanto invece al coprifuoco, ha affermato che “si farà quello che la Lega aveva chiesto fin dall’inizio, cioè un monitoraggio costante dell’evoluzione della pandemia“. Sarà dunque in funzione dell’evoluzione dei contagi che l’esecutivo deciderà le aperture o l’allungamento dell’orario di apertura dei ristoranti. Per il momento è prevista una verifica a metà maggio si farà la verifica con l’auspicio di avvicinarsi ad un’estate con minori rigidità della precedente.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora