Turista russa partorisce in Trentino: conto da18mila euro
Turista russa partorisce in Trentino: conto da18mila euro
Cronaca

Turista russa partorisce in Trentino: conto da18mila euro

parto

La coppia Russa si trovava in vacanza in Trentino, quando la donna si è recata in ospedale per partorire, ora dovranno pagare un conto molto salato

La coppia Russa vittima di questo “incidente extra-territoriale” dovrà pagare ben 18mila euro alla sanità trentina. Il conto risulta così salato perché l’assicurazione turistica non copre le spese per il parto.

La vicenda

I coniugi si trovava in vacanza in Italia, in particolare a Moena, quando la donna si è dovuta recare in ospedale per partorire. La coppia per questa prestazione sanitaria dovrà però pagare un conto salatissimo: 18 mila euro, nello specifico, 3 mila euro per il parto e 15 mila per la degenza in ospedale. Le spese potrebbero però lievitare ancora perché, nonostante le buone condizioni del bambino,nato prematuro, il nascituro e la madre si trovano ancora in ospedale da due mesi.

I due turisti Russi si trovano a pagare un conto del genere perché l’assicurazione turistica non copre le spese per il parto: per tentare di coprire parzialmente le spese , come riportato da una televisione locale, la coppia ha intenzione di chiedere un permesso di soggiorno; la pratica però può essere sbloccata solo alla fine della scadenza del visto turistico.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche