×

Tv cinese: il governo bandisce la fantascienza e le storie fantasy

default featured image 3 1200x900 768x576
normal scifi city

Le produzioni televisive del Sol Levante sono note per i loro contenuti estremamente originali, fantasiosi quasi fantascientifici. Da oggi però la musica cambia.
Il governo bandisce tutte le serie, i telefilm e le produzioni cinematografiche basate sulla fantascienza (i cosiddetti Sci-Fi) perchè andrebbero contro la tradizione del paese.
Secondo le nuove guide della programmazione emesse lo scorso Trentuno Marzo al bando ci sarebbero tutti gli elementi di “fantasy, viaggi nel tempo, contaminazioni di miti, trame bizzarre, superstizioni feudali, fatalismo, reincarnazione, lezioni morali di carattere ambiguo, e mancanza di pensiero positivo”.

Lo stesso governo ha affermato che “la TV non dovrebbe avere personaggi che tornano indietro nel tempo e riscrivono la storia perchè tutto ciò va contro il patrimonio culturale cinese”.

Mah. Parliamo della stessa televisione in cui ci si scanna nei quiz per famiglie dove i concorrenti perdono anche l’ombra della dignità per un forno a microonde?
La decisione “dittatoriale” non può non rievocare il fantasma di un regime censorio mai del tutto scomparso.

Se è vero che la Televisione dovrebbe andare incontro al pubblico per accontentare le sue esigenze, la decisione del governo non si connota per un carattere quantomeno impopolare?
Sono sicuro che la storia cinese con tutte le sue tradizioni ha minacce ben più gravi di un banale teletrasporto…
thai14


Contatti:
2 Commenti
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Pietro
26 Aprile 2011 00:55

e’ veramente triste questa storia, se all’uomo togli la voglia di fantasticare di crearsi illusioni come può vivere?Le illusioni ci aiutano a vivere
senza c’è solo automatismo

Pietro
26 Aprile 2011 00:56

Leopardi docet


Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora