×

Twizy – City car elettrica da Renault

Condividi su Facebook

Scooter o auto? La Renault Twizy di certo è una due posti elettrica coperta, con quattro ruote. Arriverà sul mercato tra un anno, ma anche al Salone di Parigi ha incuriosito molto.
È già prenotabile sul sito Renault Z.E. e il prezzo dovrebbe essere simile a quello di un maxi scooter quindi sulla soglia dei 7.000 euro.

In effetti la Twizy non è molto più grande di uno scooter e ciò la rende particolarmente agevole per girare in città. È infatti lunga circa 2.3 metri e pesa intorno ai 450 kg. Il suo primo concept era stato lanciato allo scorso Salone di Francoforte e offre posto per due persone sedute una in fila all’altra, sempre come in un motorino. Contrariamente a questo, però, ha quattro ruote, sterzo, pedali e uno chassis ideato per proteggere i passeggeri dal maltempo.

Il motore elettrico è in grado di sviluppare una potenza di 15 kW e di arrivare ad una velocità di punta di 75 km/h, con un’autonomia di circa 96 km.

Non molto, ma bisogna considerare il rapporto qualità/prezzo e il tipo di utilizzo che se ne vuole fare. Non è certo un’auto per andare in vacanza, ma per recarsi in ufficio senza impazzire per il parcheggio sicuramente. Inoltre il sistema di caricamento consentirebbe alla Twizy di ricaricarsi anche con le normali prese di corrente che si trovano anche nei distributori classici, impiegando per un “pieno” circa tre ore e mezza.

La produzione della Twizy inizierà il prossimo anno presso lo stabilimento Renault di Valladolid, ma noi Europei possiamo già iniziare a prenotarla. Sarà anche possibile personalizzare lo stile e i colori del veicolo.

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Redazione Notizie.it

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.

Leggi anche