×

Uccide passante per delusione d’amore

Una vicenda che fa orrore e dovrebbe far riflettere e mobilitare contro la violenza sulle donne. Un pugile ucraino di 25 anni venerdì mattina in via Gran Sasso ha aggredito ed ucciso una donna filippina di 41 anni, a lui assolutamente sconosciuta.

La donna, andata in arresto cardiaco durante l’aggressione e con il viso e il corpo completamente devastati dalle botte, è morta all’ospedale Fatenbenefratelli dov’era stata ricoverata in gravissime condizioni.

L’uomo era stato appena lasciato dalla fidanzata, quindi era sceso in strada ed aveva deciso di sfogare la rabbia sulla prima donna che aveva visto passare. L’ambulanza aveva soccorso la vittima avendo visto la scena percorrendo la strada. L’uomo, con le mani completamente distrutte per i pugni inferti, è stato arrestato.

Era stata la madre del giovane a chiamare la polizia poco dopo le 8: «Mio figlio è stato lasciato dalla sua ragazza – ha detto ai poliziotti – e sono due giorni che è senza controllo. Adesso è uscito di casa e ho paura che voglia uccidere qualcuno.

Scrivi un commento

1000

Leggi anche