> > Ucraina, bombardamento su una fabbrica Antonov nei pressi di Kiev

Ucraina, bombardamento su una fabbrica Antonov nei pressi di Kiev

Bombardamento Antonov

Uno stabilimento Antonov nei pressi di Kiev è stato il bersaglio di un bombardamento russo nella mattinata di lunedì 14 marzo.

Nella mattinata di lunedì 14 marzo 2022, si era diffusa la notizia di un bombardamento sull’aeroporto degli Antonov di Kiev da parte dei russi, smentita in breve tempo dalle autorità e dai media.

A essere colpita, una fabbrica dei celebri veivoli nei pressi della capitale ucraina.

Bombardamento su uno stabilimento Antonov

Sono state le amministrazioni comunali, riportate dalla Bbc, a fare chiarezza, specificando che a essere bombardato non è stato l’aeroporto Hostomel, il maggiore scalo internazionale ucraino per i voli cargo, nonché base militare, bensì lo stabilimento di produzione degli aeromobili Antonov.

Il video diffuso su Twitter

In un video circolato su Twitter, si vede una colonna di fumo nero alzarsi dalla fabbrica, che si trova a 10 chilometri dal centro della capitale ucraina, nei pressi dell’aeroporto di Sviatoshyn.

Distrutto pochi giorni prima l’aereo più grande al mondo

Prima dell’indipendenza dell’Ucraina, la Antonov era uno dei maggiori produttori sovietici di aerei da trasporto. Nei suoi stabilimenti sono stati costruiti alcuni tra i velivoli più grandi della storia.

Celebre l’Antonov An-225, l’aereo più imponente al mondo, distrutto dai russi pochi giorni dopo l’invasione, durante l’occupazione dell’aeroporto di Hostomel.

Leggi anche: Mariupol, morta la donna incinta e ferita nel bombardamento all’ospedale