×

Ucraina, colloquio Zelensky Draghi: “Grazie Italia per aver accolto oltre 100.000 profughi ucraini”

Colloquio telefonico tra Zelensky e Draghi: il leader ucraino ha ringraziato l’Italia per il sostegno a Kiev e per aver accolto profughi ucraini.

colloqui zelensky draghi

Il presidente del Consiglio italiano, Mario Draghi, e il presidente ucraino Volodymyr Zelensky hanno avuto un colloquio telefonico durante il quale hanno discusso della situazione in Ucraina e di un eventuale visita dell’economista a Kiev.

Ucraina, colloquio tra Zelensky e Draghi: Kiev ringrazia l’Italia per il sostegno mostrato

Nel pomeriggio di mercoledì 27 aprile, il presidente del Consiglio Mario Draghi ha avuto un colloquio telefonico con il suo omologo ucraino Volodymyr Zelensky. La conversazione tra i due leader ha affrontato temi come gli sviluppi del conflitto russo-ucraino e l’assistenza da fornire al Paese attaccato dall’esercito di Mosca.

Anche in questa circostanza, il premier italiani ha riconfermato a Zelensky il sostegno dell’Italia all’Ucraina e la disponibilità a impegnarsi al fine di trovare al più presto una soluzione pacifica alla guerra.

Al termine della telefonata, il presidente ucraino ha postato un messaggio su Twitter asserendo di aver aggiornato Draghi “sui progressi nel respingere l’aggressione russa” e ha espresso la sua gratitudine “per il coinvolgimento dell’Italia nelle indagini sui crimini contro l’umanità commessi dalla Russia. Apprezziamo anche il sostegno per rafforzare le sanzioni contro l’aggressore”.

Visita Draghi a Kiev, Zelensky: “Grazie Italia per aver accolto oltre 100.000 profughi ucraini”

Il presidente Volodymyr Zelensky, nel suo messaggio, ha voluto anche rivolgere “un ringraziamento speciale all’Italia per aver dato rifugio a oltre 100.000 ucraini che sono stati costretti a fuggire dalle loro case a causa dell’aggressione russa”.

Inoltre, ha riferito che la discussione con il leader italiano si è concentrata anche sul coinvolgimento che l’Italia avrà rispetto ai “futuri accordi per la sicurezza dell’Ucraina”. 

Infine, i due politici si sono anche confrontati su una possibile visita di Mario Draghi a Kiev: a questo proposito, entrambi i leader hanno deciso di risentirsi per accordarsi.

In considerazione di quanto confermato da fonti di Palazzo Chigi, il premier Draghi sta valutando l’ipotesi di recarsi in Ucraina dallo scorso 22 aprile, seguendo l’esempio degli altri leader europei che hanno visitato il Paese assediato dai russi nel corso delle ultime settimane. A questo proposito, è possibile che il viaggio si tenga prima del 10 maggio, data in cui Draghi volerà negli Stati Uniti d’America.

Rispetto alla futura visita di Draghi a Kiev, Zelensky ha dichiarato di aspettare il suo omologo italiano in modo tale da poter ringraziare il Governo italiano che “ci sostiene sia politicamente che con le armi” e che si è schierato “al nostro fianco in modo molto chiaro”.

Contents.media
Ultima ora