Ucraina e Russia: e se Putin attaccasse? - Notizie.it
Ucraina e Russia: e se Putin attaccasse?
Attualità

Ucraina e Russia: e se Putin attaccasse?

Torna la tensione in Ucraina, o forse non è mai sparita. Le truppe che iniziano ad arrivare al confine tra Russia e Ucraina non sono un buon segno, e mentre il Presidente della Crimea Aksionov incita la popolazione ad abbandonare il sostegno dell’Occidente per abbracciare la Russia, il mondo intero guarda con preoccupazione un sottile filo che sta per spezzarsi, con l’ipotesi sempre più vicina e reale che Vladimir Putin voglia impossessarsi di tutta l’Ucraina.

lince-demarchi-630

Secondo la Nato e la Casa Bianca, Mosca potrebbe inviare delle truppe nelle regioni dell’Est (più filorusse) e nelle zone più di origine moldava della Transnistria, e potrebbe attaccare in qualsiasi momento. Tony Blinken, vice consigliere per la sicurezza nazionale americana, ha detto ieri in TV che il dispiegamento di truppe militari al confine tra Russia e Ucraina potrebbe essere solo un modo per intimidire o inviare un messaggio di forza della grande Russia, ma l’ipotesi che si stia preparando a un’invasione non è poi così irreale.

Intanto, Obama ha spostato il G7 all’Aja, dopo l’eliminazione della Russia al G8, previsto a Sochi, città dei Giochi Olimpici Invernali.

Un messaggio forte quello che ha voluto inviare Obama a Putin, ma che non ha riscosso l’effetto desiderato, come tutte le sanzioni inviate alla Russia dal giorno dell’annessione della Crimea. Nonostante Mosca abbia ripetuto più volte che non intende eccedere con il numero di truppe al confine, previsto dai trattati internazionali, l’Occidente guarda sempre con sospetto e diffidenza lo Stato ex sovietico, mentre gli esperti della Difesa americana avvertono che con una tale forza militare portata in quel punto, la Russia potrebbe attaccare e arrivare all’obiettivo senza problemi.

Intanto, un invito di Putin è arrivato anche alla Transnistria, per concordare una seconda annessione alla Russia. A dar man forte a Putin c’è anche Aksionov, che vede nell’accettazione dell’accordo economico dell’Unione Europea, solo tasse più alte, inflazione e disoccupazione.

di Alessandro Bovo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche