> > Ucraina, fa un viaggio di 8 mila chilometri per combattere contro i russi: "S...

Ucraina, fa un viaggio di 8 mila chilometri per combattere contro i russi: "Sono un essere umano"

Anthony Walker

Anthony Walker, 29 anni, è partito dal Canada per raggiungere il confine polacco-ucraino. "Sono umano" ha dichiarato, spiegando il motivo della sua scelta.

Anthony Walker, 29 anni, è partito dal Canada per raggiungere il confine polacco-ucraino.

Sono umano” ha dichiarato, spiegando il motivo della sua scelta.

Ucraina, fa un viaggio di 8 mila chilometri per combattere contro i russi: “Sono un essere umano”

Anthony Walker, canadese di 29 anni, conosciuto per essere un comico, è partito per combattere in Ucraina. Su TikTok sta pubblicando vari video del suo viaggio. Sui social è conosciuto per aver preso in giro i sostenitori dell’ex presidente americano Donald Trump.

 Nei giorni scorsi ha voluto lasciare il suo ruolo di comico per trasformarsi in un soldato. In questo momento si trova al confine polacco-ucraino, pronto per combattere. In un’intervista rilasciata alla Bbc, ha raccontato come è nata questa sua decisione. “Io e mia moglie stavamo guardando le notizie sull’Ucraina, le immagini, i video. Niente di buono. Ho pensato tra me e me che se fosse successo in Canada, avremmo voluto che qualcuno ci aiutasse” ha dichiarato.

Quelle immagini lo hanno spinto a lasciare la sua vita a Toronto e i suoi tre bambini, per andare a combattere. 

Tanti messaggi di persone che vogliono andare a combattere

Come riportato alla Bbc, la sua convinzione è aumentata per via della consapevolezza di essere fortunato ad essere nato in un paese che non ha conosciuto la guerra. “Non siamo mai stati attaccati in questo modo. Non ho legami con l’Ucraina.

Non sono ucraino. Sono umano. Credo che sia una buona ragione per venire qui” ha spiegato Anthony Walker. L’uomo resterà al confine polacco per alcuni giorni, dove ha dato una mano nella consegna dei rifornimenti all’esercito ucraino. Arriveranno altri volontari, in modo particolare ex soldati canadesi, inglesi, americani e della Corea del Sud. Dopo la sua decisione, è stato riempito di messaggi di altre persone che vorrebbero partire volontariamente per andare ad aiutare l’Ucraina